MONTESILVANO. RIFIUTI, ESTESO IL PORTA A PORTA A OLTRE 300 FAMIGLIE DI VILLA CARMINE


Il servizio di raccolta domiciliare verrà esteso a 311 famiglie di Villa Carmine nel quadrilatero tra via Tamigi-via Fratelli Cervi e via Don-via Madonna del Carmine, escludendo via Don, che si presta, da come riferisce Formula Ambiente, ad una dislocazione di una postazione di cassonetti stradali all’interno della strada. Le vie interessate sono via Elba (5 utenti); via Salinello; via Neva (6); via Don Giovanni Minzoni (44); via Curiel (2); via Gioberti; via Fratelli Rosselli (5); via Salvemini (13); via Giovi (43); via Madonna del Carmine (52); via San Carlo Borromeo (52);  via Arona (11); via Stresa (22); via Verbania (16); via Pallanza (20); via Vestina (20).

Entro il 31 ottobre nelle aree interessate saranno consegnati i mastelli domestici che sostituiranno gradualmente i cassonetti stradali e verrà assegnato ad ogni utente il kit dei raccoglitori, il calendario e un manuale sull’uso corretto del conferimento. Attualmente su 23.554 famiglie residenti a Montesilvano circa 5.500 utenze effettuano il servizio a domicilio. Il servizio di raccolta porta a porta è partito a marzo 2017 a Montesilvano Colle ed è stato incrementato anche nei quartieri di Villa Carmine, PP1 e Santa Filomena.

“In questi anni, grazie alla collaborazione con i cittadini, abbiamo aumentato il servizio di raccolta differenziata – afferma il vice sindaco con delega all’Igiene urbana Paolo Cilli – , decisivo è stato anche l’incremento del porta a porta in alcune zone della città. Un servizio che pian piano verrà esteso all’intero territorio comunale. Entro il mese di ottobre il domiciliare interesserà oltre 300 famiglie di Villa Carmine, alle quale verrà fornita una puntuale comunicazione del cambio di sevizio. Formula Ambiente fornirà i contenitori e contatterà gli amministratori dei condomini per concordare il posizionamento all’interno delle pertinenze condominiali. I cassonetti stradali verranno rimossi entro tra il 15 e il 20 novembre. Introdurre il porta a porta anche in queste nuove vie darà sicuramente ulteriore impulso a questo progetto. Chiediamo a tutti i residenti un piccolo sacrificio ad abbandonare le abitudini passate, siamo certi che tutti sapranno apprezzare le novità introdotte attenendosi al manuale. L’assidua collaborazione con l’amministrazione comunale produrrà i suoi frutti e raggiungeremo ambiziosi obiettivi per abbassare nel tempo i costi della Tari. Dall’ufficio comunale mi segnalano un incremento al ruolo della tassa dei rifiuti proprio con l’introduzione del porta a porta. Si ricorda che il centro di raccolta al Colle, dove sarà possibile conferire tutti i tipi di rifiuti, anche ingombranti e il centro di riuso in via Nilo verranno aperti, seguendo le nuove disposizioni anti covid, entro la fine dell’anno”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24