Rifiuti RAEE, aumenta la raccolta in Abruzzo. Mazzocca: “Segnali positivi grazie alle politiche regionali di recupero e riciclo”


È stato presentato oggi il Dossier sulla gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche nella Regione Abruzzo (RAEE) realizzato dal Centro di Coordinamento RAEE alla presenza del Sottosegretario Regionale con delega all’Ambiente Mario Mazzocca, di Fabrizio Longoni, Direttore Generale Centro  Coordinamento RAEE e Franco Gerardini, Dirigente Servizio Ambiente Regione Abruzzo.

Secondo i dati del Centro Coordinamento RAEE, nel 2015 la raccolta differenziata dei RAEE in Regione Abruzzo conferma il trend positivo dell’anno precedente, con un incremento del 12,83% e un totale di 4.479.497 kg di RAEE. In crescita anche la media pro capite pari a 3,36 kg di RAEE raccolti per abitante.

La classifica dei Raggruppamenti secondo i quali vengono classificati i diversi tipi di RAEE vede in prima posizione R3 (Tv e Monitor) con il 37% del totale. Il 33% spetta a R1 (Freddo e Clima), mentre il 18% e il 12% vanno attribuiti rispettivamente a R2 (Grandi Bianchi) e R4 (Piccoli Elettrodomestici). Scarsa la raccolta relativa a R5 (Sorgenti Luminose) con una percentuale pari allo 0,4%.

Guardando ai risultati delle singole province della Regione Abruzzo, Chieti si aggiudica il podio della raccolta assoluta con 1.669.529 kg di RAEE, seguita da Teramo che perde il primato regionale fermandosi a 1.288.135 kg raccolti; nel corso del 2015 anche L’Aquila supera il traguardo di 1 milione di RAEE, mentre la raccolta risulta ancora in calo nella provincia di Pescara.

Il quadro risulta simile per la raccolta pro capite, guidata da Chieti e Teramo rispettivamente con 4,25 kg e 4,14 kg. Rispetto all’anno precedente, tutte le province incrementano la raccolta di RAEE ad eccezione di Pescara che, con una flessione del 22,71%, si allontana ulteriormente dagli obiettivi stabiliti dalla normativa europea.

Continuano ad aumentare i Centri di Conferimento, ovvero le strutture dove i cittadini possono conferire gratuitamente i propri RAEE. Sul territorio abruzzese sono attivi 51 Centri di Raccolta Comunali, per un totale di 4 strutture ogni 100.000 abitanti, un dato che la Regione Abruzzo dovrà impegnarsi ad incrementare.

La Provincia con il maggior numero di Centri di Raccolta (ogni 100.000 abitanti) è L’Aquila con 6 Centri, unico risultato in linea con la media italiana tra le province abruzzesi.

Previsti 50 nuovi centri di raccolta, come spiega Franco Gerardini: “La Regione Abruzzo ha in corso un impegno straordinario per migliorare le proprie perfomance in questo settore ed in tal senso è stato avviato un programma di realizzazione di 50 nuovi centri raccolta, autorizzati ai sensi del DM 8 aprile 2008 e s.m.i., che si aggiungeranno a quelli già in esercizio costituendo un’efficiente Rete Regionale di Riciclo delle AEE atta ad offrire, oltre alle utenze domestiche, servizi agli operatori della grande distribuzione anche in applicazione delle ultime disposizioni di settore (Decreto “Uno contro Zero” del Ministero dell’Ambiente e  Tutela Territorio e Mare)”.

Sui risultati Fabrizio Longoni: “Nel 2015 l’Italia ha registrato un deciso incremento dell’8% della raccolta dei RAEE gestita dai Sistemi Collettivi, confermando l’andamento positivo del 2014. I traguardi raggiunti quest’anno dalla Regione Abruzzo rappresentano un ulteriore passo verso le nuove sfide che ci pone l’Europa e che nei prossimi anni renderanno necessario uno sforzo maggiore da parte di tutti gli attori del Sistema RAEE: cittadini, Enti Locali, Distribuzione e  Sistemi Collettivi associati al Cento di Coordinamento RAEE. Sara’ necessario continuare a investire nella comunicazione diretta a cittadini e consumatori per favorire la massima consapevolezza dell’importanza della raccolta differenziata dei RAEE e incrementare il conferimento da parte dei cittadini ai centri di raccolta comunali e dei consumatori alla distribuzione”.

Conclude Mazzocca: “I RAEE, se adeguatamente trattati, rappresentano una fonte di risorse di elevato valore economico. Il settore delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) e dei rifiuti prodotti dallo stesso, è inserito pienamente all’interno delle politiche di recupero e riciclo realizzate nella Regione Abruzzo, dagli enti pubblici e dagli operatori economici interessati. Il risultato si attesta ancora al di sotto della media nazionale, ma testimonia i primi esiti positivi volte a raggiungere la media italiana nel breve periodo e puntare verso gli obiettivi 2019”.

 

RETE REGIONALE DEI CENTRI DI RACCOLTA – ELENCO DETTAGLIATO

N Prov Comune Stato CdR Risorse (€) N. ab.
1 AQ L’Aquila Est Da realizzare 275.000 33.452
2 AQ L’Aquila Ovest Da realizzare 275.000 33.452
3 AQ Balsorano, Civitella Valle Roveto, Civita D’Antino, Morino, San Vincenzo in Valle Roveto Da realizzare 200.000 12.374
4 AQ Pescina, Ortona Dei Marsi, San Benedetto Dei Marsi Da realizzare 200.000 3.350
5 AQ Sulmona Da realizzare 200.000 24.208
6 AQ Campotosto, Montereale, Capitignano Da completare 175.000 4.446
7 AQ Castelvecchio Subequo, Acciano, Castel di Ieri, Gagliano Aterno, Goriano Sicoli, Molina Aterno, Secinaro Da completare 200.000 3.951
8 AQ Villalago, Scanno Da completare 75.000 2.785
9 AQ Villetta Barrea, Civitella Alfedena, Scontrone. Ateleta Da completare 75.000 2690
10 AQ Alfedena Da completare 75.000 778
11 AQ Rivisondoli* Roccaraso Pescocostanzo Da completare 75.000 3.562
12 AQ Pescasseroli, Bisegna, Opi Da realizzare 75.000 3.134
13 AQ Castel Di Sangro* Da realizzare 75.000 5.984
14 AQ Raiano, Corfinio, Prezza, Roccacasale, Vittorito Da completare 75.000 6.849
15 AQ Capestrano, Collepietro, Navelli, Ofena, San Benedetto in Perillis, Villa Santa Lucia Da realizzare 75.000 2.928
16 AQ Pizzoli, Barete, Cagnano Amiterno Da completare 75.000 5.305
17 AQ Celano Da completare 200.000 10.810
18 CH San Salvo Da completare 200.000 18.903
19 CH Chieti Da completare 175.000 51.425
20 CH Fara Filiorum Petri Da completare 125.000 1.963
21 CH Lanciano Da completare 175.000 35.864
22 CH Lama dei Peligni Da completare 150.000 1.364
23 CH Casalbordino Da completare 125.000 6.289
24 CH Archi Da completare 125.000 2.280
25 CH Monteodorisio Da completare 125.000 2.563
26 CH Tornareccio Da completare 125.000 1.916
27 CH Francavilla al Mare Da completare 125.000 23.785
28 CH Monteferrante, Montazzoli, Pietraferrazzana, Colledimezzo Da completare 125.000 1822
29 CH Guardiagrele Da completare 125.000 9.343
30 CH Guilmi, Carpineto Sinello, Roccaspinalveti Da realizzare 150.000 2.514
31 CH Atessa Da completare 150.000 10.767
32 CH Vasto Da completare 200.000 38.792
33 CH S. Giovanni Teatino Da realizzare 200.000 12.747
34 PE Tocco da Casauria Da completare 250.000 2.719
35 PE Montesilvano Da realizzare 250.000 50.593
36 PE Popoli Da realizzare 250.000 5.435
37 PE Scafa Da completare 250.000 3.834
38 PE Città S. Angelo Da completare 250.000 14.404
39 PE Spoltore Da realizzare 250.000 18.539
40 TE Martinsicuro Da realizzare 250.000 15.481
41 TE Alba Adriatica Da realizzare 250.000 11.570
42 TE Tortoreto Da realizzare 250.000 10.416
43 TE Roseto degli Abruzzi Da realizzare 250.000 25.011
44 TE Silvi Da realizzare 250.000 15.394
45 TE Castilenti, Montefino, Castiglione M. Raimondo, Arsita, Bisenti Da realizzare 200.000 8.733
46 TE Teramo Da realizzare 250.000 55.072
47 TE Giulianova Da completare 200.000 22.049
48 TE Civitella del Tronto Da realizzare 200.000 5.317
49 TE Pineto, Atri Da completare 100.000 25.725
50 TE Sant’Omero Da realizzare 200.000 5.306
T O T A L I 8.700.000 677.993

 

  RIEPILOGO TOTALE N. CdR Risorse (€) n. abitanti
1 Provincia di L’Aquila 17 2.400.000 160.058
2 Provincia di Chieti 16 2.400.000 222.337
3 Provincia di Pescara 6 1.500.000 95.524
4 Provincia di Teramo 11 2.400.000 200.074
TotaLE COMPLESSIVO CENTRI DI RAccolta 50 8.700.000 677.993 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24