SCURCOLA MARSICANA : ASSOLTO L’IMPRENDITORE ACCUSATO DI AVER DANNEGGIATO I BENI ARCHEOLOGICI IN PAESE


Era stato accusato di aver arrecato danni ai beni archeologici del paese , durante i lavori che avevano interessato l’Abbazia di Santa Maria ed il Castello , ma è stato assolto da ogni genere di accusa l’imprenditore Domenico De Luca.

Stando alla ricostruzione dei fatti, l’ imprenditore aveva ricevuto dall’associazione Carlo D’Angiò , l’incarico di bonifica e ripulitura della zona di notevole interesse storico-artistico .

Secondo l’accusa, De Luca, senza le autorizzazioni della Soprintendenza ai Beni Archeologici dell’Abruzzo, avrebbe effettuato delle trincee di scavo con mezzi meccanici provocando non pochi danni sia all’area archeologica, che all’Abbazia .

La difesa ha però dimostrato  l’assoluta correttezza dell’imprenditore, che durante lo svolgimento dei lavori non si era avvalso di alcun mezzo meccanico, tuttavia l’area  archeologica risultava aperta e chiunque avrebbe potuto accedervi danneggiandola. Accogliendo la tesi difensiva dell’avvocato Paolo Novella, il giudice Stefano Venturini ha assolto l’imprenditore.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24