Serie D: Avezzano a Città di Castello


Dopo quattro risultati utili consecutivi, sembra tornato il malumore in casa Avezzano. Le sconfitte contro le corazzate Ostiamare e Arzachena hanno messo in luce una squadra volenterosa, a tratti brillante, ma con evidenti limiti di natura tattica e anche caratteriale. Se nella trasferta di Ostia i biancoverdi hanno messo in luce una prestazione buona nonostante le assenze pesanti, nella sfida dell’Immacolata contro l’undici sardo il passo indietro è stato evidente, per stessa ammissione di mister Tortora.

Si va in Umbria contro la penultima della classe – Domani i lupi saranno impegnati a Città di Castello contro la formazione di casa, penultima in classifica nel girone G. I biancorossi sono reduci dal pesante 4 a 0 subito a Sansepolcro in quello che era considerato a tutti gli effetti uno scontro diretto per la salvezza. La formazione castellana, inoltre, vanta soltanto due vittorie ottenute entrambe tra le mura amiche contro Muravera e Sporting Trestina; non da sottovalutare però i pareggi contro Ostiamare e Monterosi, formazioni in piena zona playoff.

Paris: “Servono rinforzi” – In casa Avezzano, il presidente Gianni Paris si aspetta una vittoria scaccia crisi per tornare ad occupare una posizione di classifica più tranquilla allontanando ulteriormente lo spauracchio playout. Dopo il ko contro l’Arzachena, il presidente del club biancoverde è rimasto a colloquio con il ds Stefano De Angelis per rafforzare ulteriormente la squadra, definita “con problemi caratteriali e di personalità netti ed evidenti”. Per la trasferta umbra, Tortora dovrà gestire la terza partita in una settimana ma potrà contare sul rientro dalla squalifica di Luca Di Genova, in ballottaggio con Tommaso Marolda per un posto da titolare al centro del tridente offensivo. Fermo ancora ai box per squalifica Marco Lo Pinto.

Protesta Ultras contro la presidenza Paris – Nella giornata di ieri la Curva Nord ha tenuto un incontro con la stampa nel quale ha esposto le motivazioni della contestazione contro Gianni Paris. Il tifo caldo avezzanese si dice preoccupato in quanto “i bilanci societari non sono presenti nella Camera di Commercio competente” ed appoggiano la cessione del club all’imprenditore Leonardo Sterpetti. La protesta degli Ultras, dunque, non accenna a placarsi fino a quando “Gianni Paris non cederà la società ad altri imprenditori”. Anche mister Tortora ha chiesto alla Curva un passo indietro per garantire alla squadra l’incitamento che meriterebbe visto il clima surreale che si respira al “Dei Marsi” durante le partite dei biancoverdi. È evidente che in questo momento la squadra necessita dell’appoggio di tutti i suoi tifosi.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24