Tempo variabile e rovesci di pioggia sulla Marsica


Carissimi lettori, sono un appassionato di Meteorologia e coltivo la mia passione da quasi sette anni. Il mio obiettivo è di portare beneficio, studiando e prevedendo le condizioni meteorologiche, queste ultime nel rispetto delle cautele vigenti secondo un’attendibilità valida fino ai tre giorni in caso di bassa pressione, fino ai cinque-sette giorni in presenza di un’area anticiclonica.

Meteo Marsica
Nel corso della settimana che viene, il nostro territorio marsicano sarà la culla di numerosi impulsi d’aria fresca e instabile provenienti dalla Scandinavia, merito della disposizione dell’Anticiclone delle Azzorre tra l’Atlantico centro-settentrionale e la Penisola Iberica, che determina l’avanzare di nuclei di bassa pressione con associati fronti freddi e perturbati. I temporali nasceranno in seguito all’ingresso del fronte instabile, il quale, muovendosi verso aria più temperata, la sfrutterà. In questo modo, l’aria più calda si incuneerà al di sopra dell’aria fredda, innescando la genesi di celle temporalesche, seguendo le orme della nuova perturbazione, la quale sopraggiungerà sul nostro stivale già di per sé complesso soprattutto dal punto di vista orografico. L’aria fredda di origine polare-marittima, sta ora scavalcando le Alpi ed essendo abbastanza fredda in quota, favorirà nevicate sull’arco alpino e rovesci o temporali localmente anche forti sulla Pianura Padana. Si tratta di una perturbazione a carattere freddo che attraverserà anche le regioni centrali e meridionali nella giornata di domenica, dando luogo a temporali diffusi dai settori nord-occidentali in estensione a tutto il nostro territorio marsicano. Il transito del fronte freddo, permetterà l’ingresso d’aria più fresca e il conseguente aumento del vento, proveniente dai quadranti settentrionali, principalmente di Maestrale o di Mistral, quest’ultimo accelerato dai moti discendenti delle nubi cumuliformi, foriere di manifestazioni temporalesche. Il tempo atmosferico, ripeto, sarà spiccatamente variabile all’inizio della settimana che viene, il successivo ingresso di masse d’aria fresca e instabile di origine artico-marittima, confermerà tale situazione meteorologica tipicamente primaverile, attraverso la formazione di lacune bariche in grado di alternare nuvole a sprazzi di Sole e di attuare improvvisi acquazzoni, anche nella giornata di martedì.

 

Vi ringrazio per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24