2a categoria: il nuovo corso del Castronovo tra conferme e novità


Dopo la salvezza raggiunta al fotofinish nello spareggio playout dello scorso anno, il Castronovo si proietta alla nuova stagione di seconda categoria con importanti novità, sia per quanto riguarda l’area tecnica che il parco giocatori.

L’ambizioso progetto del presidente Dino Di Curzio, quindi, continua e si rafforza come testimoniano le scelte oculate di questi mesi.

All’ormai ex allenatore Massimo di Rocco subentra Massimiliano Bisegna, legato la scorsa stagione al Cese.

È proprio il patron Di Curzio che ci parla della situazione attuale:”Il cambio di allenatore porterà stimoli all’intero ambiente e quell’entusiasmo necessario per affrontare il nuovo cammino. Bisegna lo scorso anno ha dimostrato il suo valore ottenendo con il Cese una salvezza diretta, ma quello che ci ha convinto a puntare su di lui è senz’altro l’intenzione di creare un gruppo solido, disciplinato e rispettoso degli avversari.”

Anche il mercato è in fermento con la conferma della rosa che ha conquistato una difficile salvezza e con alcuni innesti di spessore. Infatti sono stati raggiunti gli accordi con Francesco Piccinini, centrocampista classe ’87, ex Cese e fedelissimo di mister Bisegna, Luigi Venditti attaccante classe ’96 proveniente dal Capistrello (in prestito) ed Antonio Porcuclasse ’95 esterno di centrocampo, anche lui scuola Capistrello.

Oltre ai nuovi arrivi, importante è stata la riconferma dell’estremo difensore Claudio Scacchi. Come sottolinea Di Curzio infatti: “Il nostro portiere sarà il punto fermo da cui ripartire, abbiamo ricevuto molte richieste ed averlo con noi anche quest’anno ci regala fiducia e sicurezza.”

Insomma la volontà è quella di sostenere un campionato brillante ed ottenere un piazzamento playoff, sebbene il percorso sarà molto complicato.

A questo proposito è inevitabile un pensiero alle avversarie: quest’anno la Valle Roveto presenta ben quattro squadre e non mancheranno derby affascinanti. Conclude di Curzio: “La squadra che rispetto di più è l’Atletico Civitella Roveto perché sulla carta è quella maggiormente attrezzata tecnicamente. L’anno scorso hanno mancato la promozione ai playoff e quindi avranno voglia di rivalsa. Tuttavia anche le altre partite saranno difficili ed interessanti.”

 

Alessandro Mariani

 

Da @MarsicaSportiva

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Al via il piano Regione-Cea-Comuni per progetti di educazione ambientale nelle scuole

Giunge a compimento la procedura amministrativa avviata oltre un anno fa e relativa all’ennesima iniziativa …