Celano e rifiuti abbandonati, i Guardiani della Natura: "Ci vogliono più controlli"


“Il territorio celanese è sempre più sporco”. Ad affermarlo sono i volontari del gruppo “I guardiani della natura”, impegnati da tempo nella bonifica di aree diventate discariche abusive. «Diverse zone faticosamente ripulite, come il ruscello sotto il ponte di legno nei pressi del cimitero, si stanno nuovamente riempiendo di rifiuti», spiega Vittoriano Baruffa, portavoce del gruppo di volontari. «Insomma non possiamo pulire se poi non viene organizzato un controllo, magari con le videocamere. Noi andiamo avanti perché siamo un’associazione seria e crediamo in quello che facciamo, ma bisogna che le istituzioni ci aiutino ed ascoltino. Per quanto riguarda l’area delle Foci, buona è stata la collaborazione tra i comuni di Aielli e Celano nel far posizionare i cassonetti, ma ora bisogna prendere una decisione definitiva».

Per il gruppo, «nonostante la raccolta differenziata che ben funziona, la città è molto sporca. Nell’area di Casal Martino c’è una vera e propria emergenza rifiuti, così come a via la Torre, per non parlare anche del centro storico. Celano non è solo piazza IV novembre», conclude Baruffa, «questo territorio ricade nell’area del parco Sirente-Velino e ci chiediamo se ci siano incentivi per mantenere decorose queste aree verdi».

Redazione ilfaro24.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24