CHIETI. COSTANTINO (LEU): PIU’ OCCUPAZIONE PER I GIOVANI GRAZIE AL PATRIMONIO ARTISTICO 


“Ho visitato il Museo archeologico nazionale d’Abruzzo allestito all’interno della Villa Comunale di Chieti e ho potuto vedere da vicino una delle opere più significative dell’arte italica: il Guerriero di Capestrano”.  Lo dice l’on. Celeste Costantino, deputata di Liberi e uguali e candidata capolista al Plurinominale nel collegio di Pescara-Chieti-Vasto. “È stato emozionante – aggiunge – ritrovarsi dinanzi a questa scultura straordinaria, apprezzata e riconosciuta in tutto il mondo artistico nazionale”.

La deputata della formazione politica di Pietro Grasso pone l’accento sulle opere più nascoste della città abruzzese. “Quello che si conosce di meno è invece il resto del patrimonio artistico di Chieti, città piena di bellezze monumentali disseminate in tutto il territorio, dalle terme al teatro romano, dalle cisterne alle chiese. Ci troviamo davanti a una realtà – spiega – che potrebbe fare dell’arte e della cultura una delle leve strategiche per la propria economia. Finora non è stato fatto abbastanza”. Ecco perché, come Liberi e uguali, annuncia, “ci impegnamo da subito a mettere al centro della nostra azione politica la valorizzazione di questo bene comune che, oltre a essere un dovere per il valore delle opere in sé, rappresenta, soprattutto grazie al turismo – conclude l’On Costantino – un’opportunità concreta di buona occupazione per i tanti giovani di questo territorio che hanno maturato competenze, formazione specifica e capacità imprenditoriale”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24