COVID. LUTTO NEL MONDO DEL RUGBY, MUORE A 54 ANNI MASSIMO CUTTITTA


Lutto nel mondo del Rugby italiano ed aquilano, è morto a 54 anni Massimo Cuttitta. L’atleta si è spento ad Albano Laziale,  per le complicazioni da Covid-19“.

A darne notizia,  la  federazione italiana rugby  sul proprio sito internet. “E’ stato con il più profondo sgomento che la Federazione Italiana Rugby e l’intero movimento rugbistico nazionale hanno appreso della prematura scomparsa di Massimo Cuttitta, avvenuta domenica 11 aprile ad Albano Laziale all’età di 54 anni per complicazioni insorte a seguito della positività al Covid-19”, si legge sul sito internet.  “

Cuttitta per ben 69 volte ha indossato la maglia azzurra, guidando, in diverse occasioni, come capitano la Nazionale Italiana Rugby. Aveva indossato le maglie de L’Aquila, dell’Amatori Calvisano e del Milan e quella degli Harlequins londinesi, prendendo parte anche a due edizioni della Coppa del Mondo.

“Massimo Cutitta”, ha ricordato commosso Guido Liris, “ha perso la sua battaglia con il Covid. Pilastro dell’Aquila Rugby e della nazionale, resterà  sempre  vivo il ricordo di una persona forte, tenace, indomita, coraggiosa, gentile. Abbraccio idealmente la sua famiglia e tutto il mondo del rugby.

Ciao Massimo!”

Una notizia che ha suscitato commozione nel mondo sportivo.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24