DAL FLA IL LANCIO DEL PRIMO GIN LETTERARIO D’ABRUZZO

Il distillato, preparato con materie prime abruzzesi, è stato presentato in occasione di una performance teatrale e gustato con la sua etichetta speciale che riproduce il motivo del FLa. Al via la produzione.


Due amici pescaresi, materie prime abruzzesi, l’incontro con il Fla-Festival di libri e altre cose, che ha appena chiuso i battenti della sua ventesima edizione. Ed ecco che si arricchisce la storia de ‘Il Protagonista-Gin dritto’, questo il nome scelto per il distillato, nato da una passione, da una sfida e pronto a presentarsi al mercato.

I due amici sono Alessandro Pollastri e Massimo Bottarini, noto in città per il suo Bar Napoli. I due, nel marzo del 2019, si sono imposti in un concorso in Piemonte, ideato da una start-up per il lancio di una bevanda alcolica originale, vincendo appunto la competizione fra i partecipanti da tutta Italia, con la loro idea di gin. Hanno così ottenuto la possibilità di una prima produzione gratis.

“La nostra idea – spiegano – è quella di riportare il gin al centro del drink, fare in modo che si senta in maniera distinta in un cocktail, da qui il nome scelto. Al Fla lo abbiamo presentato con la prima di Un gin a teatro, pièce teatrale che racconta la nostra amicizia, passando per la vittoria inaspettata del concorso a Torino alla produzione artigianale in Abruzzo. Dopo le cento bottiglie della prima produzione, per portarla avanti, abbiamo trovato la disponibilità di Francesco Jannamico, la celebre ditta abruzzese di liquori, attiva da oltre un secolo. Per produrlo utilizziamo prodotti abruzzesi quali ginepro, liquirizia e rosmarino abruzzesi, oltre a limone, arancia e cardamomo nazionali”. 
  

E dunque il primo gin letterario d’Abruzzo è stato non solo presentato a teatro ma anche gustato in occasione del Fla, con la speciale etichetta che ha riprodotto il motivo del logo che celebra il ventennale del festival. 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24