Formazione finanziaria: il successo delle scuole di trading


Il mondo del trading online è obiettivamente alla portata di tutti. Al giorno d’oggi infatti basta avere a disposizione una connessione ad internet ed un computer, un tablet o anche solo uno smartphone. Dopodiché, è sufficiente registrarsi presso uno dei tanti broker a disposizione per trovarsi catapultati all’interno dei mercati più importanti di tutto il mondo, con possibilità operative virtualmente illimitate.

Detto ciò, il trading è anche una materia ricca e complessa: una materia da studiare a lungo e da conoscere in tutte le sue sfaccettature, per potere davvero investire in maniera consapevole. Insomma, la formazione finanziaria è davvero molto importante e, per fortuna, anche questo tipo di “know-how” oggi può essere trovato online.

Esistono infatti tante realtà dedicate proprio alla distribuzione di materiale informativo legato al mondo delle negoziazioni digitali, come, ad esempio, la scuola di trading di segnaliditrading.net, in cui è possibile trovare tutti i fondamentali di questo settore con articoli ed informazioni destinati a trader professionisti. Si va dunque dalla spiegazione di termini base quali “broker” o “azione” fino ad arrivare a pezzi dedicati alla spiegazione del concetto di “spread” o ad approfondimenti sulla lettura dei grafici di borsa.

L’abc del trading online

Come tutte le discipline, anche il trading online prevede alcuni fondamentali imprescindibili. Uno su tutti è senza ombra di dubbio la definizione chiara ed univoca della parolabroker”. Questo termine infatti un tempo veniva utilizzato per descrivere degli intermediari fisici, il cui lavoro consisteva nel consigliare, quasi sempre telefonicamente, investimenti e/o strumenti finanziari al loro parco clienti. Oggi però quando si parla di “broker” si fa quasi sempre riferimento a delle piattaforme online che permettono di collegarsi alle Borse virtuali di tutto il mondo.

Dunque il ruolo di intermediario è rimasto più o meno lo stesso, ma le modalità e le funzioni sono davvero cambiate. Ogni broker infatti permette di accedere a mercati selezionati e, spesso, di scegliere tra strumenti finanziari ed opzioni specifiche. Esistono infatti dei broker noti per i loro conti demo (modalità simulate che permettono di investire senza perdere denaro), così come esistono dei broker caratterizzati da modalità operative più uniche che rare: è il caso, ad esempio, di eToro e della cosiddetta funzione di “copy trading”. Una funzione che consente all’utente di agganciarsi a profili ritenuti interessanti e di copiare automaticamente tutte le loro operazioni finanziarie. 

Come definire la propria strategia

Detto questo, il grande problema del trading online è, per la maggior parte degli investitori, il problema della scelta. Un buon trader deve infatti capire su quali azioni puntare, quali strumenti finanziari preferire e via dicendo. Il tutto in base al tempo e agli scenari correnti, ma non solo. Ogni strategia finanziaria infatti non può fare altro che partire da una profonda conoscenza della propria condizione di partenza.

In altre parole, un investitore consapevole delineerà le proprie operazioni innanzitutto sulla base del proprio personalissimo profilo: questo vuol dire tenere conto del budget che si ha a disposizione e dell’esperienza maturata nel settore, ma anche degli obiettivi prefissati e del tempo che si ha a disposizione per raggiungerli. 

Investimenti a breve e lungo termine

Ad esempio, un investitore senza problemi di budget e interessato a guadagnare nel minor tempo possibile, con ogni probabilità opterà per la compravendita diretta di azioni, titoli o materie prima di alto valore.

Al contrario, un investitore con un portafogli più limitato e con più tempo a disposizione, potrebbe optare per tanti piccoli investimenti diversificati, magari scegliendo strumenti finanziari ad hoc come i Contratti per Differenza, anche noti con l’acronimo CFD: questi ultimi infatti permettono di scommettere sul valore di asset determinati, evitando però di doverli acquistare direttamente. 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24