GIOVANE 28ENNE MUORE DI CORONAVIRUS: NON AVEVA NESSUN ALTRO PROBLEMA DI SALUTE


Aveva solo 28 anni ma il Covid lo ha ucciso in poche settimane. Emanuele Stefàno viveva a Matino, piccolo comune in provincia di Lecce. Stava bene, non aveva particolari problemi di salute, ma il virus non gli ha lasciato scampo. Ora il Salento intero piange la vittima più giovane dall’inizio della pandemia. Un’intera comunità è incredula e sgomenta: “Stentiamo a crederci – commenta il sindaco del paese, Giorgio Toma – Tutti noi eravamo legati a Emanuele e dispiace non potergli tributare il giusto ricordo che avrebbe meritato”.

Il ragazzo viveva in casa con la madre Maria Concetta. Il fratello Fernando e la sorella Mariangela, più grandi di lui, da tempo vivono in Svizzera. Il Covid ha contagiato prima la madre e poi Emanuele. Che ha iniziato ad accusare problemi respiratori di notte e ha deciso così di sottoporsi al tampone: positivo. Il giorno di Pasquetta si è reso necessario il trasporto in ambulanza all’ospedale di Galatina, dove Emanuele ha iniziato l’ossigenoterapia. I suoi polmoni, però, non rispondevano al trattamento e un paio di settimane fa è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva al Dea di Lecce.

Commenti Facebook

About Massimo Mazzetti

Avatar