IL BRIGADIERE DELL’ARMA DEI CARABINIERI IVANO REA MUORE A 57 ANNI A CAUSA DEL CORONAVIRUS: LUTTO NELLA VALLE ROVETO


Un altro militare stroncato dalle conseguenze del coronavirus. Si allunga la scia deo tutori dell’ordine deceduti a causa dell’infido male. Ad arrendersi dopo settimane di lotta è stato questa volta il brigadiere capo dei Carabinieri Ivano Rea. Il sottufficiale è morto nel primo pomeriggio di mercoledì 28 aprile presso l’ospedale ‘Spaziani’ di Frosinone. Cinquantasette anni, sposato e con un figlio Ivano Rea viveva a Sora nel quartiere San Rocco dov’era conosciuto e stimato da tutti.Le prime avvisagli del male a marzo e poi il trasferimento d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dove il carabiniere ha iniziato la battaglia impari contro il Covid 19. Per anni ha prestato servizio nelle varie caserme della Valle Roveto

Commenti Facebook

About Massimo Mazzetti

Avatar