IL TECNICO DELLA NAZIONALE PARALIMPICA DI SNOWBOARD PREMIATO AD AVEZZANO: È IL MARSICANO DI PIETRO

Paolo Di Pietro, classe ’80, maestro di Snowboard e allenatore degli azzurri della squadra paralimpica, ricevuto sabato mattina nella Sala Irti di Avezzano. L’in bocca al lupo dall’Amministrazione comunale.

Territorio, sport e passione. Questo non è solo uno degli slogan delle prossime competizioni olimpiche e paralimpiche dei giochi invernali 2026, ma sono anche le motivazioni primarie che spingono gli atleti ad essere qualcosa di più. Sabato mattina, nella Sala Irti di Avezzano, alla presenza dell’assessore allo Sport del Comune, Pierluigi Di Stefano, e del presidente della Commissione Sport e Cultura, Nello Simonelli, è stato consegnato l’attestato di merito per i successi maturati sul campo al tecnico della Nazionale paralimpica italiana di Snowboard Paolo Di Pietro. Un asso delle nevi e degli sport dell’alta quota nel vero senso della parola, temprato dalle salite e dalle discese delle vette marsicane e abruzzesi, a bordo del suo snowboard. Un esempio e una personalità di spicco da seguire per tanti giovani atleti e sportivi del tessuto cittadino.

“Come avezzanese – afferma Paolo Di Pietro, dopo aver ricevuto l’attestato di merito – è per me un orgoglio ricevere quest’oggi un apprezzamento ufficiale e pubblico di questo tipo. Un’amministrazione che dà il giusto spazio alla promozione dello sport locale e nazionale, toccando anche le corde del mondo delle disabilità, è un’amministrazione sagace e in movimento. Spero che un giorno, grazie anche al ruolo che ricopro oggi, giovani talenti del territorio, spinti da ambizioni sportive, possano avvicinarsi sempre di più al meraviglioso universo delle Paralimpiadi, gare dove a vincere è sempre l’umanità”.

Di Pietro, giovane papà del piccolo Alessandro, è anche maestro di Snowboard tra le fila della Scuola di Sci Tre Nevi di Ovindoli. Adesso è impegnato nella preparazione dei prossimi giochi olimpionici Milano-Cortina 2026: fari accesi su ben 16 discipline olimpiche e 6 paralimpiche, distribuite su 18 venues di gara. Saranno oltre 3500 gli atleti partecipanti alle competizioni invernali, provenienti da 93 Paesi del Mondo.

“Paolo, – commenta l’amministrazione comunale – con la sua esperienza professionale riconosciuta anche grazie alle Paralimpiadi di Pyongchang, Sochi e Pechino, rappresenta un’eccellenza per la nostra città”. Nel marzo del 2022, difatti, Paolo Di Pietro è stato a Pechino come allenatore per i Giochi Paralimpici Invernali. Colorado, Canada, Finlandia, Olanda, Francia e Spagna le sue ultime tappe sportive.

Concludono gli amministratori: “Dal 27 al 31 agosto la città di Avezzano si trasformerà in un maxi palcoscenico per la passione sportiva, con l’iniziativa che presenteremo presto denominata ‘Avezzano in movimento’. Non solo: ospiteremo da noi, nei giorni 27 e 28 agosto, la Nazionale italiana di Paraciclismo. Tricicli ed handbike correranno per le vie del centro. Più di 250 gli atleti che sceglieranno Avezzano nella coda di agosto, come meta sportiva per eccellenza. Per i ciclisti della Nazionale Paralimpica sarà la prima volta in Abruzzo, la nostra città è stata selezionata per le sue caratteristiche”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24