Lorenza Panei: “Fucino e aree interne come sistema integrato, andare avanti per rigenerazione e sviluppo”


Avezzano –  “Sostenere, promuovere e valorizzare la nostra principale eccellenza produttiva è stato ed è un nostro  impegno prioritario”. Così Lorenza Panei, candidata per la Coalizione di centrosinistra al collegio uninominale per i territori dell’Aquila – Marsica – Alto Sangro, a margine dell’incontro con Maurizio Martina, ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, tenutosi mercoledì 14 febbraio a palazzo Torlonia. “Molto è stato fatto al riguardo, il sistema delle imprese agricole nel Fucino è solido e va ulteriormente sostenuto attraverso gli investimenti in infrastrutture, tecnologie, innovazione, da un lato, e dall’altro con il finanziamento delle organizzazioni di Produttori attraverso i contratti di filiera. Da manager e da marsicana ho seguito con attenzione le scelte governative dedicate al comparto agricolo, il Piano di Sviluppo Rurale Regionale, i bandi aperti in gennaio e in particolare il programma irriguo previsto nel “Patto per l’Abruzzo”, fondamentale intervento per le infrastrutture nel nostro territorio, che coniugherà efficienza produttiva, disponibilità di acqua in agricoltura, tutela della qualità delle riserve idriche e dell’ecosistema. Partiamo da basi solide e possiamo andare avanti in quella che è una trasformazione strutturale che incentivi il settore e allo stesso tempo rafforzi le garanzie per gli agricoltori, ad esempio per quanto concerne gli strumenti per fronteggiare le calamità”.
“Sarà mio obiettivo favorire la massima convergenza di interesse tra il mondo produttivo, le istituzioni pubbliche, i poli di ricerca universitari, per delineare il carattere unico del Fucino come sistema produttivo e come sistema di cooperazione territoriale, perfettamente integrato nell’area interna dell’Abruzzo, tra Parchi, aree protette, centri storici che sono un patrimonio unico al mondo, da valorizzare e promuovere. Strumenti come le recenti disposizioni finanziarie per il sostegno alle aree interne”, ha concluso Lorenza Panei, incontrando gli agricoltori e i rappresentanti delle associazioni di settore, “Potranno conferire forza al processo di rigenerazione e sviluppo del nostro territorio”.
Dinanzi al vasto pubblico presente nella sala del Principe, Lorenza Panei ha richiamato l’esperienza alla guida dell’Aciam – l’azienda partecipata d’igiene ambientale – per ricordare, con riferimento al tema dell’economia circolare, strettamente connesso alle risorse e all’ottimizzazione del loro utilizzo, le scelte strategiche operate per l’impianto di trattamento gestito dall’Azienda, che oggi produce, nel  pieno rispetto dell’ambiente e delle normative, compost di qualità certificata ed è avviato alla riconversione per trattare unicamente “organico”. Apprezzati, nel corso dell’incontro istituzionale, con l’incisivo intervento del ministro Martina, che ha richiamato le molte misure attuate a favore del settore agricolo, i contributi del presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio,della senatrice Stefania Pezzopane, dell’assessore regionale alle Politiche agricole Dino Pepe e del consigliere regionale e presidente della Commissione Agricoltura Lorenzo Berardinetti.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24