M5S, INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SULLA NOMINA DEL PRESIDENTE DELL’ENTE PARCO GRAN SASSO


Il M5S ha presentato un’interrogazione parlamentare a firma Vacca per chiedere se la nomina proposta dal Ministero dell’Ambiente, d’intesa anche con la Regione Abruzzo, di Tommaso Navarra a presidente dell’Ente Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga presenti profili d’incompatibilità. Il candidato alla presidenza infatti avrebbe svolto incarichi di consulenza presso lo stesso Ente l’anno scorso, e ciò sembrerebbe configurare l’incompatibilità in base al decreto legislativo 39 del 2013.
I deputati abruzzesi Vacca, Colletti e Del Grosso hanno investito anche l’Autorità Anticorruzione, ANAC, della questione chiedendo un parere nel merito.

Si riporta l’interrogazione:

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-12859
presentato da
VACCA Gianluca
testo di
Lunedì 18 aprile 2016, seduta n. 608
  VACCA. — Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare . — Per sapere – premesso che:
ai sensi dell’articolo 9 della legge 6 dicembre 1991, n. 394, l’Ente parco ha personalità di diritto pubblico, sede legale e amministrativa nel territorio del parco ed è sottoposto alla vigilanza del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. Sono organi dell’Ente:
a) il Presidente;
b) il Consiglio direttivo;
c) la Giunta esecutiva;
d) il Collegio dei revisori dei conti;
e) la Comunità del parco:
il consiglio direttivo è formato dal presidente e da otto componenti nominati con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare entro 30 giorni dalla comunicazione della rispettiva designazione;
quattro componenti del consiglio direttivo sono designati dalle comunità del parco;
ai sensi dell’articolo 6 dello statuto dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga istituito con decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 1995, il presidente è nominato con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di intesa con i presidenti delle regioni Abruzzo, Lazio e Marche, e dura in carica cinque anni;
ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39, a coloro che, nei due anni precedenti, abbiano svolto incarichi e ricoperto cariche in enti di diritto privato o finanziati dall’amministrazione o dall’ente pubblico che conferisce l’incarico ovvero abbiano svolto in proprio attività professionali, se queste sono regolate, finanziate o comunque retribuite dall’amministrazione o ente che conferisce l’incarico, non possono essere conferiti:
a) gli incarichi amministrativi di vertice nelle amministrazioni statali, regionali e locali;
b) gli incarichi di amministratore di ente pubblico, di livello nazionale, regionale e locale;
c) gli incarichi dirigenziali esterni, comunque denominati, nelle pubbliche amministrazioni, negli enti pubblici che siano relativi allo specifico settore o ufficio dell’amministrazione che esercita i poteri di regolazione e finanziamento;
con determina n. AFIS/223/2014 del 18 dicembre 2014, è stata aggiudicata in via definitiva condizionata, ex articolo 11, comma 8, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, il servizio di consulenza e patrocinio legale per la durata di anni uno – CIG ZF411ADE8E – in favore dell’avvocato Tommaso Navarra dello studio legale Navarra in Teramo per un importo pari a 3.600,00, oltre IVA;
da articoli della stampa locale abruzzese si apprende che l’avvocato Tommaso Navarra è stato designato dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti, alla presidenza del Parco Gran Sasso Monti della Laga –:
se sia stata valutata la sussistenza di profili di incompatibilità, ai sensi della normativa vigente, relativamente alla nomina di Tommaso Navarra a presidente dell’Ente parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24