Meteo. Caldo in aumento. Correnti più fresche accompagneranno una perturbazione?


Meteo. Nel corso dei prossimi giorni, ci sarà una decisa impennata delle temperature massime sulle regioni centrali e meridionali, attraverso il rinforzo di una propaggine di alta pressione di matrice Subtropicale che riuscirà a garantire anche tempo stabile e soleggiato sulle regioni del Centro e del Sud, almeno fino a sabato ove soffieranno solo venti di Libeccio e di Ponente. Successivamente, le correnti fresche e instabili di origine atlantica che, nel corso della settimana, interesseranno il Nord Italia, piegheranno la loro rotta verso sud-est, accompagnando un fronte freddo e instabile verso l’area adriatica settentrionale e centro/meridionale. In questo modo, la nostra regione Abruzzo verrà coinvolta in un importante ma rapido peggioramento tra sabato e in particolare domenica, quando saranno probabili annuvolamenti in estensione anche ai settori occidentali con associati rovesci di pioggia a carattere temporalesco o acquazzoni, diffusi e localmente anche di forte intensità lungo il versante orientale, montano, pedemontano e costiero abruzzese. Dunque, nella giornata di domenica, le piogge si diffonderanno sulla Marsica risultando, ripeto, a carattere di rovescio o temporale.

I moti ascensionali, in questo modo, provocano un ingrossamento delle precipitazioni che si caricano potenzialmente di elettricità (cariche negative e positive), cosicché vengono scaricate grandi quantità di energia attraverso fulminazioni pericolose per persone e cose (saette) accompagnate da fragori improvvisi se a brevi distanze dalla caduta del fulmine. Pertanto vi prego di adottare le rispettive cautele: rimanere nell’abitacolo dell’automobile chiudendo i finestrini e non toccando la radio, accucciarsi, non mettersi sotto gli alberi, allontanarsi dagli oggetti appuntiti, restare in casa e staccare le spine degli apparecchi elettronici, chiudere le finestre delle proprie abitazioni, non avvicinarsi a conduttori elettrici quali metalli, tubature o condutture etc…, non attraversare i sottopassi a rischio allagamenti e rispettare l’apposito semaforo di segnalazione… Ecco a voi una serie di consigli da rispolverarvi in caso di scariche elettriche e di nubifragi lampo (flash flood).

Grazie per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24