Meteo. L’Italia divisa in due dai volti primaverili: nuvolosi e caldi al centro e temporaleschi al nord… Correnti fresche ad inizio settimana


Meteo. Un’area di alta pressione di matrice subtropicale che abbiamo definito moderata nello scorso aggiornamento continuerà almeno fino alla giornata di domenica a coinvolgere il nostro stivale attraverso masse d’aria calda dal Nord Africa che, mediante le correnti d’aria di Scirocco e Libeccio, richiamate dall’area di bassa pressione in arrivo dalla Spagna e generata dall’area di bassa pressione in avvicinamento all’Italia centro-settentrionale nella giornata di lunedì, farà impennare temporaneamente le temperature sia massime che minime. L’umidità attecchita dal mare dalle correnti d’aria più mite genererà le nubi cumulonembi nella perturbazione che favorirà una maggiore copertura nuvolosa composta da velature e altocumuli anche sulle nostre regioni centrali tirreniche fino ai nostri settori interni pedemontani, mostrando anche carattere piovoso sulle aree tirreniche, specie del Centro-Nord. La perturbazione sarà molto intensa su tutte le regioni settentrionali, sulle quali avverrà la convergenza tra i venti in quota con la possibilità di rovesci o temporali piuttosto diffusi e localmente anche intensi. A fine mese sarà l’Anticiclone delle Azzorre a riprendere il ruolo del protagonista sullo scenario mediterraneo regalandoci fino ai primi di Giugno giornate pienamente soleggiate e temperate.

Grazie. 

rc 

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.