Meteo. Uragano Dorian, in direzione della Florida, si abbatte sulle Bahamas con venti fino ai 350 km/h


Meteo. Inizia ufficialmente la stagione degli Uragani. Nell’immagine del satellite meteorologico, quello che è diventato l’Uragano più potente (tempesta denominata Uragano o “Hurricane”) che si forma sulle acque superficiali più calde dell’Atlantico tropicale, in merito all’intensità dei venti e delle precipitazioni: esso è chiamato Dorian. Se si fosse formato sul Pacifico, sarebbe stato denominato Tifone, dall’etimologia giapponese “tau fun”, dunque grande vento. La perturbazione, nata dall’incontro dei due Alisei, come cluster temporaleschi, ha poi acquisito le caratteristiche di tempesta tropicale sulle acque superficiali tropicali dell’Atlantico, risalendo fin verso nord, ossia fin verso le Isole Bahamas, in prossimità degli Stati Uniti e del Golfo del Messico, raggiungendo categoria 5, ovvero la massima forza dei venti. I venti hanno avuto l’intensità di 300/350 km/h, hanno dato luogo a piogge alluvionali, maree e inondazioni. La tempesta tropicale, pur perdendo lievemente d’intensità, afferma il National Hurricane Center, tra martedì e mercoledì,  giungerà verso il North Caroline e sulla Florida, successivamente, toccando terra (landfall), porterà lo stesso forti venti e piogge, ma poi perderà di energia trasformandosi in un’intensa perturbazione atlantica. 

Nello scatto satellitare la cui fonte è il NOAA, l’Uragano Dorian prima di colpire le Isole Bahamas.

Grazie. 

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti, è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di meteorologia. Dopo essersi diplomato, ha iniziato il suo percorso universitario all'Università di L'Aquila che vorrebbe terminare con il corso in Fisica dell'atmosfera e Meteorologia. A partire dal maggio 2016 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e presentatore meteo.