OVIDIANA SULMONA-LANCIANO 0-3 MA I PELIGNI NON SFIGURANO CONTRO LA CAPOLISTA


OVIDIANA SULMONA-LANCIANO 0-3 MA I PELIGNI NON SFIGURANO CONTRO LA CAPOLISTA

SULMONA. L’Ovidiana Sulmona perde con onore contro la capolista Lanciano. I biancorossi amministrano bene il match nei primi venti minuti e non prendono gol nella ripresa tanto da meritarsi i complimenti del tecnico dei frentani Alessandro Del Grosso che ha giudicato il Sulmona migliore di quello visto all’andata. “Rispetto a quando l’avevamo incontrata – ha dichiarato Del Grosso – sono cambiati molto. Il Sulmona adesso è una squadra più compatta con dei singoli molto validi”. Del Grosso è costretto a cambiare due giocatori in formazione in quanto durante la fase di riscaldamento si fanno male il portiere Sinopoli e De Santis che vengono rimpiazzati rispettivamente da Kossiakov e Trisi. A fare da contorno al match le due tifoserie con quella lancianese sistemata nel settore delle gradinate. Il primo brivido si registra all’8′ con un colpo di testa di Sardella, su assist di Di Gennaro, con palla di poco sopra la traversa. I padroni di casa non stanno a guardare anzi si spingono in avanti ed al quarto d’ora Coletti in area prova a prevalere rispetto a due avversari ed al portiere. Le buone intenzioni dei sulmonesi vengono smorzate dal vantaggio del Lanciano. Al 23′ punizione di Quintiliani ed in area dopo la respinta di Meo la mette dentro La Selva. Quasi alla mezz’ora arriva il raddoppio con un’azione che si sviluppa sulla destra con il passaggio di Sardella per La Selva, l’Ovidiana Sulmona prova ad allontanare ma Di Gennaro serve sul piatto ad Avantaggiato la palla dello 0-2. Al 35′ Meo c’è sul tiro di Sardella. Al 42′ La Selva prova a colpire su punizione ma la palla finisce in out. Allo scadere del primo tempo la squadra di Del Grosso cala il tris sfruttando una palla inattiva come nel primo gol ma questa volta sugli sviluppi di un corner battuto da Sardella per la testa di Scudieri. Si va al riposo sullo 0-3 che sarà anche il risultato finale. L’Ovidiana Sulmona non demorde e ad inizio ripresa prova a fare la partita senza però creare particolari sussulti. All’11’ avviene il primo cambio del match con Di Felice che toglie Coletti per far entrare Aquilio. Il Lanciano si vede con un’iniziativa in area di La Selva ma il suo assist dalla sinistra non viene corretto in rete. Gli ospiti nel secondo tempo non concretizzano e la squadra di Di Felice cresce. Al 19′ lancio di Morelli ed in area Aquilio prova a superare di testa Kossiakov. Per circa quindici minuti non accade più nulla e da annotare ci sono soltanto alcune sostituzioni. Nell’Ovidiana Sulmona Antonio Cuccurullo al posto di Shala, Di Bacco subentra a Lorenzetti e Vuolo a Del Conte mentre nel Lanciano Di Gennaro lascia il posto a Cianci. I padroni di casa nonostante il passivo di tre reti ci tengono a fare bella figura ed al 33′ Eduardo Cuccurullo impensierisce Kossiakov che riesce a respingere. Al 37′ il Sulmona si salva in seguito ad un tentativo di Sardella che prova a superare Meo ma è provvidenziale l’intervento di Tosti ad allontanare. Non accade più nulla al cospetto delle sostituzioni. Nel Lanciano Quacquarelli entra al posto di Trisi e Avantaggiato si fa da parte per l’ingresso di Elton Zela mentre nell’Ovidiana Sulmona Candido Di Felice procede al cambio del portiere. Un avvicendamento particolare all’87’ tra Alfredo e Luca Meo cioè zio e nipote per quel che vuol significare una sorta di passaggio di consegne per il futuro. Luca Meo, portiere della juniores classe 2000, gioca pochi istanti ma riesce a distinguersi per una parata dopo una deviazione di capitan Tosti. Finisce il match con la vittoria del Lanciano che era da mettere in cantiere ma i ragazzi di Di Felice non hanno affatto demeritato. Preoccupa però la classifica con i peligni scesi all’ultimo posto insieme a Passo Cordone e Sant’Anna.

OVIDIANA SULMONA: Meo A. (42′ st Meo L.), Badji, Federico, Morelli, Tosti, Lorenzetti (24′ st Di Bacco), Shala (20′ st Cuccurullo A.), Del Conte (32′ st Vuolo), Cuccurullo E., Coletti (11′ st Aquilio), Bianchi. A disposizione Moroni, Del Prete, Elezi, De Vincentis. Allenatore Candido Di Felice.

LANCIANO: Kossiakov, Boccanera, Trisi (37′ st Quacquarelli), Avantaggiato (44′ st Zela E.), Scudieri, Natalini, Quintiliani, Verna, La Selva, Di Gennaro (28′ st Cianci), Sardella. A disposizione Di Vincenzo, Zela D., Malvone, Del Bello, Giancristofaro. Allenatore Alessandro Del Grosso.

Arbitro: Simone Serani (L’Aquila). Assistenti Andrea Mongelli (Chieti) e Steven Terrenzi (Pescara).

Marcatori: 23′ pt La Selva, 28′ pt Avantaggiato, 45′ pt Scudieri.

Domenico Verlingieri

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24