PESCARA : POCHE PRESENZE SULLE SPIAGGE , TURISMO AI MINIMI STORICI


Le presenze sotto gli ombrelloni a Pescara sono ai minimi storici .
E’ il grido d’allarme lanciato dal responsabile nazionale di Cna Balneatori, Cristiano Tomei, sull’andamento della stagione balneare 2016. Sotto accusa, l’effetto-domino prodotto sui mercati turistici, interni ed internazionali, dalle notizie sullo stato di salute delle acque di balneazione cittadine, sottoposte a un’eterna altalena di divieti e notizie rassicuranti . Adesso, per salvare la stagione, a detta dei balneatori associati alla Cna, occorre far solo presto: “E’ ancora possibile fare qualcosa. Chiediamo alla Regione – dice infine Tomei – di convocare immediatamente le organizzazioni datoriali del turismo e predisporre un piano di interventi che coinvolga l’amministrazione comunale di Pescara.
Gli imprenditori balneari sono preoccupati per il danno economico diretto e per il quello d’immagine, che rischiano di riverberarsi anche per le prossime stagioni”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

EX MONOPOLIO, NECESSARIE ALTRE BONIFICHE DELL’AREA. BLASIOLI: “RILEVATI MATERIALI FERROSI A PIÙ DI 80 CM DI PROFONDITÀ. FINITE LE BONIFICHE INIZIERANNO I LAVORI DEL PARCO DELLO SPORT”

“Le indagini per la valutazione del rischio bellico nell’area degli ex monopoli di Stato, dove …