Randagismo, è allarme a Celano


CELANO. Cani malati ed abbandonati, una piaga che riguarda un po’ tutte città, un fenomeno che non fa altro che aumentare il numero di animali randagi. L’allarme a Celano, viene lanciato da un gruppo di animalisti, i quali hanno evidenziato come in città, girino tanti animali randagi, tra questi alcuni anche malati. E’ il caso di un pastore abruzzese, che si è visto girare nei pressi di borgo Bussi, malato, quasi incapace di muoversi e molte volte fermo in mezzo la strada, tanto che diversi automobilisti per evitarlo hanno anche rischiato di fare incidenti.Nonostante le segnalazioni fatte alla polizia locale e al servizio veterinario della asl, non si è avuto riscontro alcuno da parte della società di Isernia che dal 1 Gennaio c.a. svolge per  conto della Asl il servizio di accalappiamento cani. “Il disinteresse generale, compreso quello degli organi preposti che dovrebbero invece vigilare sul fenomeno del randagismo e dell’abbandono di animali, non fa altro che permettere a persone senza scrupoli di abbandonare i cani o lasciarli girovagare senza controllo”, hanno spiegato. “ Vi sono delle regole ben precise, gli animali di proprietà devono essere muniti di chip o tatuati per essere riconosciuti. Questo purtroppo in molti casi non accade, il fatto è molto grave in quanto animali lasciati liberi senza controllo molte volte finiscono in mezzo la strada rappresentando un pericolo anche per gli automobilisti. Nel caso del pastore abruzzese visto a borgo Bussi”, concludono, “ sono state fatte segnalazioni alla polizia locale, al servizio veterinario della asl facendo presente che l’animale è malato, in alcuni punti completamente privo di pelo, forse ha la rogna, ma nessuno si è attivato per fare qualcosa”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24