“Violenza. Quando la vittima è un uomo”, Alina Di Mattia al secondo posto nel Premio “Angelo Maria Palmieri”


Alina Di Mattia (a dx) con Giuliana Marrocco, presidente del Premio Angelo Maria Palmieri

Si è svolta con grande partecipazione di pubblico la premiazione della 7^ edizione del Premio nazionale di Giornalismo Angelo Maria Palmieri. La cerimonia ha avuto luogo presso la sala convegni dell’ex Arssa ad Avezzano, alla presenza di Istituzioni ed Autorità. Presenti infatti il sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis ed il consigliere Giovanni Di Pangrazio, il presidente di FIABA onlus Giuseppe Trieste, il presidente dell’associazione culturale “Angelo Maria Palmieri” Giuliana Marrocco, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, il giornalista Giuseppe Sanzotta, il giornalista Domenico Ranieri e il dirigente scolastico del Liceo Classico “Torlonia” Annamaria Fracassi.

L’evento, presentato dalla giornalista Orietta Spera è stato trasmesso in diretta da Radio Velino e ripreso dalle telecamere di Antenna 2.

3 i premi assegnati quest’anno tra i 70 elaborati arrivati dai giornalisti di tutta Italia.

Il Faro24 porta a casa il secondo premio grazie alla nostra giornalista Alina Di Mattia, per l’articolo di grande impatto sociale “Violenza. Quando la vittima è un uomo”.  Il primo premio è andato Antonio Crispino del Corriere per un servizio video dedicato alla condizione dei bambini, figli di donne detenute, e terzo premio a Cristina Di Giorgi del Giornale d’Italia per un toccante articolo sul tema delle Foibe.

Grande soddisfazione del direttore de Il Faro 24, Dante Cardamone e del giornalista Andrea Di Pietro presenti alla cerimonia di premiazione.

L’articolo che ha ricevuto il Premio giornalistico Angelo Maria Palmieri 2018 è visionabile al seguente link:

https://ilfaro24.it/violenza-quando-la-vittima-e-un-uomo/

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24