A Gioia dei Marsi per conoscere l’impresa boliviana di Ernesto e Patrizia


Gioia dei Marsi. Al confine tra la solidarietà e l’alpinismo estremo. L’impresa che Ernesto Macera Mascitelli e Patrizia Sauli hanno portato a termine ha dello straordinario: partire, andare in Bolivia, affrontare il clima locale in autosufficienza, adattarsi a qualsiasi tipo di alloggio e di condizione igienico-sanitaria, incontrare Padre Ottavio e portare a termine la missione umanitaria preposta, per concludere con la scalata del più alto e difficile ghiacciaio delle Ande Boliviane: il Ghiacciaio Sajama, alto 6548 metri, dove Ernesto Macera Mascitelli ha raggiunto la vetta insieme ad una guida alpina locale.

Domenica 15 novembre, presso il Centro Culturale G. Moretti, l’Amministrazione Comunale di Gioia dei Marsi ha organizzato un evento dove verrà proiettato un filmato dei luoghi attraversati nel lungo trekking delle Ande a 4000 mt. di quota, affrontando in autosufficienza tutti i disagi legati ad un ambiente desertico e ad un clima gelido in piena stagione invernale. Inoltre immagini degli splendidi paesaggi che la Bolivia ha offerto loro, curiosità ed approfondimenti sulla spedizione dei due marsicani.

Saranno presenti, oltre al Sindaco del Comune di Gioia dei Marsi, anche il Governatore Area 7 del Panatlhon International ed il Presidente del Circolo Panathlon di Avezzano che hanno patrocinato la spedizione ed il progetto umanitario che accompagnava. Al termine della proiezione di foto e video sarà offerto a tutti un buffet di dolci.

bolivia

D.D.N.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24