Approvata la nuova legge sulla tutela dell’attività di panificazione in Abruzzo, Berardinetti: “norma attesa da anni.”


 

L’Aquila 25 Mag. 2016 – “L’approvazione e il voto unanime del consiglio regionale sulla norma che disciplina l’attività di panificarori in Abruzzo, è per me motivo di orgoglio, frutto di un lavoro attento e approfondito avvenuto, prima nella stesura del testo e successivamente nell’attività della terza commissione che lo ha esaminato per competenza”. Questo il commento del presidente della terza commissione, Lorenzo Berardinetti, proponente e relatore della nuova legge sulla promozione e la tutela dell’attività di panificazione in Abruzzo, approvata ieri nell’aula dell’emiciclo. “Si tratta di una buona legge”, ha aggiunto Berardinetti, “questa iniziativa è nata con lo scopo di valorizzare e tutelare innanzitutto il prodotto e di conseguenza il consumatore. I principi ispiratori di questa norma sono ben definiti ed hanno una unica direzione: quella cioè di assicurare la qualità professionale degli operatori, valorizzare le produzioni artigianali, il pane fresco e di filiera, le specificità tradizionali e territoriali e, ovviamente, la sicurezza igienico – sanitaria. In questa ottica sarà molto più facile per il consumatore distinguere tra gli scaffali il pane fresco da quello conservato ed al contempo ci saranno maggiori strumenti per contrastare e arginare il fenomeno dell’esercizio abusivo dell’attività. Questa norma”, ha concluso Berardinetti, “è sfrutto di un continuo e proficuo confronto con tutti gli operatori del settore. È evidente che l’approvazione all’unanimità del testo è la dimostrazione della consapevolezza, da parte dell’intero Consiglio regionale, che è di grande interesse sostenere e rilanciare l’economia di questo settore migliorando, di fatto, l’offerta al consumatore e valorizzando la filiera del pane e dei prodotti da forno”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24