Avezzano Rugby: la serie B in trasferta a Roma, under 18 a Catania per la salvezza e la 16 si gioca l’accesso all’elitè


A quattro giornate dal termine possiamo dire che l’Avezzano avrebbe meritato di più, ma oltre la sfortuna probabilmente sono mancate le ambizioni da grande squadra, inquanto i gialloneri quest’anno avevano i numeri per disputare almeno un campionato sempre nelle zone alte della classifica.

” Sarà una partita molto difficile, soprattutto in considerazione del momento negativo che stiamo attraversando, ma bisogna guardare al futuro e reagire”.  Sono queste le parole usate dal direttore tecnico dell’Avezzano rugby, Alberto Santucci, in relazione alla partita di domenica prossima, contro la Capitolina. ” I romani stanno dimostrando di essere una squadra molto costante nel rendimento – ha specificato Santucci – proprio il contrario di quello che stiamo dimostrando noi; potrebbe essere – ha concluso il tecnico –  l’ennesima occasione per l’Avezzano per dimostrare di essere una squadra di livello in questo campionato, ormai, però, il tempo è quasi scaduto”. I marsicani, infatti, non vincono da un mese, perdendo anche l’ultima partita in casa contro l’Afragola. Sarà un match duro soprattutto sul piano psicologico – ha sostenuto il capitano giallonero, Roberto Lanciotti –  in quanto veniamo da 4 sconfitte consecutive. In compenso non abbiamo nulla da perdere, abbiamo solo bisogno di tornare a divertirci in campo, cosa che manca da qualche settimana”. In campo domenica scenderà anche l’under 18 che andrà a Messina per conquistare punti utili per la salvezza nel campionato nazionale d’elite. L’under 16, invece, ospiterà in casa il Viterbo nell’ambito della semifinale di ritorno valida per l’accesso ai tornei di accesso d’elite.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24