Carsoli. Perquisizioni e controlli sul territorio provinciale. Un 52enne trovato in possesso di una pistola con matricola abrasa: arrestato

Lo scorso fine settimana i controlli dei Carabinieri, su tutto il territorio della provincia, sono stati intensificati. Durante un servizio di pattugliamento i militari della stazione di Carsoli, hanno arrestato un uomo trovato in possesso di un’arma clandestina.  Gli stesi Carabinieri hanno ritenuto procedere all’immediata perquisizione di un 52enne del posto, conosciuto per alcuni trascorsi giudiziari. L’attività intrapresa, volta alla ricerca di armi detenute illegalmente, ha visto anche la partecipazione di una componente dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Tagliacozzo. All’esito delle operazioni di polizia giudiziaria, all’interno dei locali di pertinenza l’abitazione del perquisito, è stata ritrovata una pistola semiautomatica cal. 7,65, con il relativo munizionamento. L’arma, dopo gli opportuni accertamenti, è risultata non catalogabile nel registro nazionale delle armi per via della matricola abrasa. Pertanto, considerata la sua natura, è stata ritenuta un’arma da fuoco “clandestina” e quindi sottoposta a sequestro così come il relativo munizionamento rinvenuto. Sequestrati anche altri oggetti atti all’offesa, per i quali si stanno svolgendo accertamenti per stabilirne il titolo al possesso.

Gli operanti, trovandosi in un contesto di flagranza di reato per detenzione di un’arma da fuoco del tipo clandestina, hanno proceduto all’arresto del 52enne dandone notizia al P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Avezzano, il quale dovrà anche pronunciarsi sull’intero sequestro effettuato dai carabinieri.

Nel frattempo che venga fissata l’udienza di convalida dell’arresto, che si terrà davanti al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avezzano, l’uomo è stato trasferito presso il carcere di Frosinone.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24