Celano – Daniele Iacutone sui contatori: “Regole certe e valide per tutti”


CELANO. La fase di transizione che porterà nella cittadina all’installazione di contatori da parte del Cam che portino ad un pagamento equo, ha destato preoccupazioni tra i cittadini i quali hanno sollevato molti dubbi.
“Installare i contatori e passare ad un sistema di pagamento a consumo è un obbligo come dice la legge, ma questo lo si deve fare con regole certe e valide per tutti”. Interviene così sull’argomento contatori per il consumo dell’acqua, Daniele Iacutone, esponente del movimento civico Liberiamo Celano.
Iacutone mette in guardia sui soliti proclami che non portano a nulla, ed invita l’Amministrazione comunale ad essere presente su una tematica seria che coinvolge tutta la cittadinanza: “Innanzitutto bisogna chiarire se questi misuratori che il Cam deve installare debbano per forza di cose essere acquistati daglu utenti, o se possono essere riutilizzati quelli che molti cittadini già hanno nelle loro abitazioni” spiega Iacutone, aggiungendo: “Sarebbe assurdo, solo per far guadagnare qualcuno, che contatori funzionanti vengano rimossi. In secondo luogo bisogna capire quanto costerà effettivamente l’acqua al metro cubo e quanti litri vengano concessi a nucleo familiare prima di iniziare a pagare. Mi auguro”, prosegue Iacutone “ che questa volta l’Amministrazione comunale faccia qualcosa e che non si ripeta quello che è accaduto tempo fa, quando qualcuno ha invitato i cittadini a non pagare le bollette, salvo poi ritrovarsi le cartelle esattoriali”. L’esponente del movimento civico evidenzia come Celano ad oggi sia completamente assente da ogni ente sovracomunale, con un peso politico vicino allo zero: “Non è possibile che il secondo Comune della Marsica sia latitante e assente su ogni decisione che poi si ripercuote sui cittadini”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24