Come si chiede un prestito in banca


Chiunque oggi può recarsi in banca per richiedere un prestito, anche perché le proposte sono molteplici ed è abbastanza semplice trovare quella più adatta per ogni specifica situazione. Chiaramente è importante poter dimostrare alla banca o alla finanziaria di essere in grado di saldare le rate pattuite dal contratto del prestito. È quindi necessario recarsi in banca con tutta la documentazione necessaria alla richiesta del prestito, o averla in formato digitale per richiedere un prestito online.

Richiedere prestiti online
Alcune banche e finanziarie consentono ai propri clienti di richiedere prestiti direttamente online. Le richieste di prestito online riguardano solitamente finanziamenti non finalizzati, il debitore potrà quindi utilizzare la somma richiesta come meglio crede. Ricordano che non tutte le banche e le finanziarie offrono questa possibilità e spesso si può richiedere un prestito completamente online solo per somme non eccessive, quindi che non superano mediamente i 30.000 euro. Le variabili sono però molteplici, le banche online, ad esempio, tendono a offrire ai propri clienti qualsiasi tipo di prodotto direttamente in rete, compresi i mutui per l’acquisto della prima casa. Per poter chiedere un prestito online è necessario inviare alla banca documenti quali un’attestazione del reddito e un documento di identificazione. Solitamente questi documenti si possono inviare in formato digitale, quindi in tempo reale; è però possibile anche l’opzione che consente di inviare via posta una fotocopia dei documenti.

Diversi tipi di prestito
Che si decida di inviare la richiesta tramite il sito di una banca o di recarsi presso uno sportello della filiale più vicina a casa, rimane il fatto che le offerte degli istituti di credito sono molteplici. Per chi ha necessità di ingenti somme di denaro per l’acquisto di una casa vi sono i mutui ipotecari; chi necessita di una somma anche elevata, da utilizzare come liquidità da conservare in banca o da investire vi sono i prestiti personali. Un tipo particolare di prestito è quello con cessione del quinto, che gode di condizioni particolarmente interessanti, come ad esempio assi di interesse abbastanza bassi. Il prestito con cessione del quinto è costituito da un contratto nel quale il debitore cede al creditore fino a un massimo di un quinto del suo stipendio, quindi il 20%. Tale somma si utilizza per saldare le rate mensili, sarà inviata al creditore direttamente dal datore di lavoro. Il fatto che tale somma sia direttamente prelevata dallo stipendio o dalla pensione mensile riduce drasticamente la possibilità per il debitore di non saldare le rate, cosa che funge da garanzia per la banca.

La documentazione
Il primo passo da fare quando si chiede un prestito in banca consiste nella scelta del finanziamento più adatto alla specifica situazione. In seguito si potrà effettuare la richiesta effettiva, per la quale è necessario presentare alcuni specifici documenti. I principali, come abbiamo detto, sono quelli identificativi e di attestazione del reddito. Si può trattare del CUD, di una busta paga, del cedolino della pensione o del modello Unico dell’anno precedente. Ci sono prestiti che riguardano l’acquisto di beni specifici; in questi casi è necessario portare in banca anche la documentazione che riguarda l’acquisto, come avviene per il mutuo per l’acquisto di un’abitazione.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24