eCommerce in crescita: l’Italia è sempre più “online”


L’ultimo anno e mezzo ha rappresentato un punto di svolta per le abitudini di quasi tutti i cittadini italiani, portando mutazioni profonde e radicali la cui influenza continuerà a farsi sentire negli anni a venire. In particolare, la tecnologia ha consolidato il suo ruolo primario nella vita di tutti i giorni, e se qualcuno ha creduto che questo trend potesse arrestarsi in futuro, i numeri sono lì a dimostrare la fallacità di questa ipotesi.

Uno degli esempi più significativi è quello del settore eCommerce, che nel 2021 ha continuato una crescita iniziata anni fa. Il report annuale recentemente diffuso dall’Osservatorio eCommerce B2c, infatti, non lascia spazio a interpretazioni. In percentuale, il volume totale relativo agli acquisti online effettuati nell’anno corrente si assesta sui 39,4 miliardi di euro, 21% in più rispetto all’anno precedente.

Scendendo nel dettaglio, ciò che emerge dalla ricerca effettuata dal noto Osservatorio nazionale è una crescita del flusso di acquisti non solo per i prodotti, che registrano un +18% e raggiungono i 30,5 miliardi di euro, ma anche di quello per i servizi, cresciuto del 36% per un totale di 8,9 miliardi di euro. Numeri importantissimi, soprattutto se si considera la forte crisi a cui questo settore è andato incontro nel 2020.

Eppure non finisce qua, perché gli anni a venire dovrebbero confermare la crescita delle imprese digitali, soprattutto per quanto riguarda servizi e figure professionali non ancora del tutto spendibili in quest’ottica. Sempre secondo quanto riportato dall’Osservatorio eCommerce B2c, pare che siano più di 800mila i professionisti la cui presenza online si limita all’utilizzo dei social media. Si parla di servizi offerti da parrucchieri, estetisti, meccanici, per cui la spesa annua si assesta attorno ai 43 miliardi di euro e che potrebbero aumentare notevolmente il loro fatturato aprendosi al mondo dell’eCommerce. La crescita delle imprese digitali va di pari passo con l’aumento del lavoro remoto e smart-working, che ha subito un’importante accelerazione negli ultimi due anni.

Ovviamente è anche corretto considerare come sia, in parte, la natura stessa di questi lavori a essere prevalentemente improntata su un contatto non virtuale, ma il potenziale per crescere sembra esserci tutto. Anche per questo, gli analisti prevedono un cambio di marcia imminente che potrebbe portare la crescita annua dell’eCommerce al 52% da qui fino al 2025.

L’evoluzione del settore del commercio, sempre più presente online, è solo l’ultimo dei segnali di una transizione in atto ormai da molti anni e che non abbraccia solo il mondo del lavoro. Un esempio particolarmente caro a noi italiani è quello legato all’universo dell’arte e della cultura. Oggigiorno, i musei più importanti del paese offrono la possibilità di essere visitati online grazie a progetti virtuali e all’avanguardia.

Ancora, anche il modo di vivere svaghi e hobby degli italiani è profondamente cambiato. I numeri del gioco online sono in costante aumento, a dimostrazione di quanto le persone preferiscano dedicarsi a questi passatempi online (sia quelli più tradizionali come poker e blackjack che più moderni come le slot) direttamente da casa e senza doversi recare in un sito fisico. Questa evoluzione va di pari passo con la diffusione di internet e delle nuove tecnologie e non può che farci considerare quella del gioco online come una delle industrie emergenti più importanti in circolazione.

In generale, la sensazione è che negli ultimi anni siano stati fatti passi da gigante e che immaginarne uno indietro sia pura utopia. Il 9 gennaio di quasi 14 anni fa abbiamo assistito alla presentazione del primissimo iPhone da parte di Steve Jobs. All’epoca, l’idea del fondatore di Apple sembrava pura fantascienza. Un iPod, ma anche un telefono, dotato di uno schermo dalla grandezza sempre precedenti e pochissimi tasti.

La novità più importante, però, era la possibilità di usufruire di una connessione internet direttamente dal proprio dispositivo, in qualunque luogo ci si trovasse. Un’idea che sembrava fantascientifica e che a distanza di più di un decennio è diventata la normalità, come dimostrato dalla costante crescita del mondo eCommerce.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24