Giovagnorio: “Escano allo scoperto gli aderenti al partito CAM DEVE FALLIRE!”


Lo ha scritto poco fa su Facebook il Sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio, riportiamo il testo integrale del Post:

“È bene a questo punto che si dichiarino ed escano allo scoperto gli aderenti al “partito – CAM DEVE FALLIRE” perché se ciò accadesse, queste persone dovranno prendersi ogni responsabilità derivante dalle conseguenze che ne scaturiranno. D’altronde ora non credo neanche si tratti più di questione di debiti o di crediti, ma di una volontà politica perversa e irresponsabile che, fomentando e strumentalizzando le “chiacchiere da bar” e il populismo dilagante, urla l’affondamento del “carrozzone”.
CAM – che ripeto siamo tutti noi -, può anche essere stato un “contenitore” dal quale tutti attingevano e che tutti sfruttavano producendo poi lo stato debitorio attuale (60.000.000 di euro di debito + 20.000.000 di crediti non riscossi: bollette ecc.) però in questi ultimi due anni, con l’amministrazione Venturini c’è stata un’inversione di tendenza e sono stati attuati severi piani di rientro. CAM è il consorzio di Comuni marsicani che con 140 dipendenti cerca ora di garantire al meglio il servizio idrico e fognario del nostro territorio. Tutti i comuni vantiamo crediti nei suoi confronti, ma coscienza ed equilibrio – specialmente negli ultimi due anni – hanno fatto sì che chi amministra con responsabilità trovasse sempre una soluzione transattiva e di accordo che permettesse la prosecuzione del servizio e la sopravvivenza di CAM.
È bene che sia chiaro a tutti! Se CAM fallisce, i 60.000.000 di euro di debito ricadranno in quota parte su tutti e trenta i comuni marsicani, alcuni dei quali andranno in default (cioè falliranno appresso a CAM) e altri saranno nelle gravissime difficoltà di pagare interessi onerosissimi che non permetteranno più di amministrare neanche quel poco che ai giorni nostri è possibile.
Il capitolo responsabilità è un altro e lungo, e potrà anche essere affrontato ma in questo momento è bene provvedere all’emergenza. Dico solo che non può essere attribuita tutta la responsabilità alla passata classe dirigente CAM, perché tale responsabilità è anche di chi, a quella classe dirigente, andava a bussare ‘per ottenere’.”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

STRADA VALLE DEL LIRI: DI PANGRAZIO INCONTRA MARASCO (ANAS)

  (ACRA) – L’Aquila 22 settembre – Il Presidente del Consiglio Regionale, Giuseppe Di Pangrazio …