IL DEPUTATO ABRUZZESE DI ITALIA VIVA CAMILLO D’ALESSANDRO SULLA VICENDA DELLA CITTADINANZA ONORARIA ALLA SENATRICE LILIANA SEGRE


“Miseria , uno termine possibile per descrivere le imbarazzanti argomentazioni del Sindaco della maggioranza di Pescara. Accade che proprio oggi a Ferrara, il Sindaco leghista Alan Fabbri, propone la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, che smentisce clamorosamente le imbarazzanti parole del sindaco Masci e della sua squadretta”. Così l’onorevole Camillo D’Alessandro (Italia Viva), attacca il primo cittadino di Pescara.

“Il Sindaco di Ferrara spiega che questa scelta rappresenta un gesto di “profondo rispetto per tutte le vittime della Shoah”, nonché per “onorare la storia personale della senatrice”, queste le sue parole, che risuonano come schiaffi in faccia pesanti alla maggioranza del comune di Pescara”.

“E ora come la mettono i leghisti nostrani che si sono precipitati a dichiarare, a giustificare quasi in una corsa a chi è più incattivito, la posizione del Sindaco di Pescara dimostra che Forza Italia non c’è più, scomparso il contenitore moderato e liberale, ridotto ad ombra di posizioni della destra più accecata”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24