ONORE ALL’ARMA DEI CARABINIERI | CATTURATO MATTEO MESSINA DENARO

Non potevamo non raggiungere il nostro amico ed esperto di Criminalità Organizzata Francesco Macri’, per commentare come si suol dire “a caldo”, questa grande notizia che giunge oggi da Palermo che vede finalmente la fine della latitanza del super ricercato Matteo Messina Denaro. Allora Macri’, Lei molte volte ci ha onorato di pubblicare sul ns giornale le Sue opinioni e Analisi sul fenomeno Mafia, e molte volte abbiamo proprio focalizzato i nostri articoli su questa “infinita” latitanza dell’ultimo Boss di Cosa Nostra; ci offre la Sua opinione da una prospettiva tecnica e non giornalistica?

Oggi e’ un grande giorno per la Democrazia di questo Paese e dobbiamo tutti noi, ringraziare e celebrare la Professionalità, lo Spirito di Servizio, l’Amore per la Democrazia, e soprattutto la Fedeltà dell’Arma dei Carabinieri. Sì l’Arma ancora protagonista, che dopo la cattura del capo dei capi, ha scritto sui libri di storia la fine di una delle piu’ pericolose organizzazioni criminali al mondo, Cosa Nostra. Ho ascoltato con molta attenzione tutte le notizie giunte oggi da Palermo, le varie opinioni, le indiscrezioni ma, nessuno e dico nessuno ha fatto cenno ad un uomo, a un Servitore dello Stato che con la Sua grandissima professionalità ha contribuito in maniera determinante alla nascita di quello straordinario Reparto del Carabinieri chiamato ROS, che oggi come ieri ha assicurato alla Giustizia l’ultimo Padrino della mafia siciliana. Mi permetterete questo velato spirito di polemica, anche ripeto in un giorno cosi’ straordinario per la Democrazia del nostro Paese, ma non posso non fare citazione al Generale Mario Mori, che ha letteralmente costruito con le proprie mani quel Reparto, ripeto protagonista della decapitazione della piu’ efferata organizzazione mafiosa. Questo Generale, che come tutti voi sapete ha dovuto subire un calvario giudiziario durato anni, persecuzioni mediatiche e diffamatorie e che poi alla fine lo ha visto assolto da tutte quelle ignobili accuse. E voglio ricordare a tutti che proprio quel Mario Mori fu fino all’ultimo il più stretto collaboratore di Paolo Borsellino! Termino questa mia breve riflessione piu’ che un opinione, nel far presente che a volte (a mio giudizio Sempre) certi fatti come questo straordinario arresto, avvengono solo con determinate condizioni politiche e, questa volta in Italia le Condizioni sono davvero ben diverse!

Spero di risentirci presto Macri’, magari per un’altra “velata polemica” come Lei ha sopracitato, anche vista la sua precedente collaborazione con l ‘ex PM Antonio Ingroia!

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24