OVINDOLI, APPUNTAMENTO 15 E 16 OTTOBRE PER LE GIORNATE FAI D’AUTUNNO

“Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022 tornano, per l’undicesima edizione, le Giornate FAI d’Autunno, il grande evento di piazza che il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano dedica ogni anno, d’autunno, al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese.

La Delegazione FAI Marsica quest’anno propone un ricco programma di eventi nel territorio del Comune di Ovindoli, nel Parco naturale regionale Sirente-Velino: sarà possibile visitare il borgo di Ovindoli, animato dalla rievocazione di alcuni antichi mestieri, una mostra fotografica ed aperture speciali di alcuni suggestivi ambienti (cantine, una porzione di palazzo Rinaldi, una storica bottega e l’antico forno) ed il borgo di Santa Iona che, oltre alla sua Torre Medievale e alla Chiesa di Santa Maria di Collemarciano, regala molti scorci interessanti, arricchiti per l’occasione dall’esposizione di strumenti della tradizione contadina; per gli amanti delle passeggiate nella natura saranno disponibili ben tre percorsi naturalistici alla scoperta della Valle D’Arano, l’Aia Decina ed il Castello di San Potito.

Anche quest’anno le visite guidate ai due borghi saranno a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo statale “Benedetto Croce”.

Solo per le tre passeggiate naturalistiche è richiesta la prenotazione sul sito https://faiprenotazioni.fondoambiente.it, mentre per le visite ai borghi non è necessaria.

Numerose sono le convenzioni con alberghi e ristoranti oltre che con maneggi, noleggi e-bike, fun park.

I più piccoli inoltre potranno divertirsi sulla parete da arrampicata a cura del CAI Sottosezione Altopiano delle Rocche.

Le Giornate FAI d’Autunno si svolgono nell’ambito della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”. A coloro che decideranno di partecipare verrà suggerito un contributo a partire da 3 euro. Sarà possibile inoltre sostenere la Fondazione e giovare dei conseguenti vantaggi con l’iscrizione annuale.

Queste giornate da trascorrere insieme ad Ovindoli e le sue frazioni sono l’occasione per ricordarci che “il nostro patrimonio” non consiste solo nei grandi monumenti o musei, ma anche in borghi, edifici e paesaggi inediti e poco conosciuti che custodiscono piccole e grandi storie e tradizioni, e che tutti siamo chiamati a proteggere per le generazioni presenti e future.

La Delegazione FAI Marsica ringrazia anticipatamente il Comune di Ovindoli per la disponibilità e ampia collaborazione nell’organizzazione dell’evento.”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24