PORRI IN SALSA DI NERONE


L’imperatore Nerone mangiava grandi quantità di porri perché era convinto che aiutassero a mantenere la voce chiara. Questa Verdura antica come il mondo, usata per arricchire tantissime pietanze, può essere consumata anche da sola. 
Ridurre i porri in pezzi e farli lessare in abbondante acqua con l’aggiunta di olio. 
A fine cottura si degustino i porri, accompagnati da pepe, aceto, olio, uova sbattute e da una salsa di Gaurum. 
Per esaltare ancor di più il sapore di questi ingredienti si consiglia di farli addensare sul fuoco. 

La salsa di Gaurum è una fermentazione di acqua e persce, molto in voga nell’antica Roma, ma a voi sconsiglio vivamente.   

 

( Cicchetti Ivan)

         

Commenti Facebook

About Ivan Cicchetti

Ivan Cicchetti
Nasce a Roma nel 1978, scrittore, poeta, novellista e librettista teatrale. Nel 2008 e nel 2009 è stato responsabile della sala stampa della mostra internazionale AQUILA ANTIQUA a L'Aquila. E' stato collaboratore di diverse testate giornalistiche abruzzesi. Da Settembre 2017 collabora come giornalista con la testata IL FARO 24 NEWS

Potrebbe interessarti:

LA PIZZA RUSTICA DOLCE, PRELIBATEZZA ABRUZZESE

Profumi austeri per una prelibatezza abruzzese, che a primo impatto puo’ sembrare una ricetta strana, …