TORNA A SANTE MARIE LA SAGRA DELLA CASTAGNA, TAGLIO DEL NASTRO PER LA 48ESIMA EDIZIONE


A Sante Marie, in provincia dell’Aquila, torna la sagra della Castagna. Dopo un periodo di stop decretato dalle regole a contrasto della diffusione del covid19, è tutto pronto per tornare ad accogliere i tanti visitatori che per ben 47 edizioni hanno dato vita a uno degli eventi più apprezzati del territorio.

Ormai da settimane si sta lavorando alla 48esima edizione che si svolgerà nel rispetto delle regole anti-contagio (per accedere alla sagra è necessario il green pass).

Tutta la manifestazione si svolgerà all’aperto lungo il centro storico di Sante Marie dove ci si potrà divertire passeggiando tra gli stand e le cantine riaperte per l’occasione.

Il “Villaggio della castagna” sarà inaugurato con il taglio del nastro sabato 30 ottobre, alle 11.
La sagra sarà aperta per tre giorni: sabato 30, domenica 31 e lunedì primo novembre.

“Siamo felici di poter riaccogliere nel nostro paese gli amanti delle nostre castagne e della nostra sagra”, commenta il presidente della Pro loco di Sante Marie, Emanuele Ermili, “abbiamo predisposto varchi e ingressi al Villaggio al cui interno ci si potrà intrattenere per mangiare e visitare gli stand. Tutto sarà nel rispetto delle regole anti contagio. Ci saranno controlli a campione sugli ospiti per accertare il possesso del green pass”.


Durante la sagra sarà possibile assaporare le prelibatezze della cucina abruzzese preparate dalle associazioni e dalle donne del paese. Non mancherà come sempre uno stand dedicato al senza glutine per le persone celiache.


“La nostra sagra è da sempre una vetrina importante”, dichiara il sindaco Lorenzo Berardinetti, “perché ci dà la possibilità di mostrare ai tanti visitatori non sono la bellezza della natura del nostro territorio, che in autunno si colora in un modo che restituisce serenità ma ci permette anche di far conoscere i nostri prodotti tipici locali che sono la vera ricchezza di Sante Marie. La sagra, quest’anno alla sua 48esima edizione, è un momento conviviale e di aggregazione sociale e dopo tanto tempo possiamo tornare a goderne tutti, nella nostra comunità e tra i tanti visitatori che siamo certi arriveranno anche quest’anno”.


Gli amanti della natura potranno fare delle passeggiate nella riserva naturale Grotte di Luppa per vedere da vicino la raccolta delle castagne.


“Ci sarà musica e tante prelibatezze”, conclude il presidente della Pro loco Ermili, “si potrà pranzare e cenare e concedersi del tempo per godere delle tradizioni culinarie di una volta. E l’unica sola protagonista tornerà di nuovo lei, la castagna!”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24