Home workout, usa il cervello


Nel precedente articolo ho spiegato quanto possa essere importante muoversi e svolgere esercizio fisico. Svolgere attività fisica è sempre un’occasione per migliorare il proprio stato di salute, ancora di più in questo particolare periodo storico in cui, per forza di cose, siamo costretti a rimanere in casa.
Tutti abbiamo notato la mole di programmi di allenamento che si possono trovare online in questo momento. C’è stata un’esplosione di proposte per gli allenamenti in casa, il problema è che quando la scelta è troppo varia, si rischia di fare confusione e non si capisce più quale tipo di allenamento possa essere il più adatto.
Scegliere un allenamento può non essere semplice, ma con delle piccole informazioni può diventare un gioco da ragazzi.

Wallpaper fitness, training, home workout images for desktop ...

Per prima cosa cercate sempre di capire chi è la fonte del programma di allenamento. Cercate di capire se è una persona con un curriculum adatto ad elaborare un programma di allenamento. Una laurea in scienze motorie dovrebbe essere il requisito minimo, purtroppo in Italia questo aspetto non è regolato e molte persone improvvisano la professione.
Leggendo gli esercizi dovreste cercare di comprendere se sono adatti a dare uno stimolo allenante proficuo. Lo stimolo allenante può essere maggiormente a carico del sistema cardiocircolatorio, in questo caso sono ottimi gli allenamenti che coinvolgono i muscoli più grandi, e con brevi recuperi; oppure dell’apparato muscolo scheletrico, con classici a serie e ripetizioni, con recuperi più lunghi. In molti casi si vedono tanti piccoli circuiti con esercizi che alla fine non riescono a migliorare il vostro stato di salute, nel più classico dei casi vi verrà proposto un inutile circuito per l’addome.
Gli esercizi vengono di solito divisi in basilari e assistenziali, fare tanti esercizi assistenziali potrà darvi la sensazione di esservi allenati quando in realtà, le calorie consumate sono state poche e lo stimolo allenante molto scarso.
Un buon home workout dovrebbe contenere esercizi come lo squat, gli affondi, il ponte per i glutei e le loro varianti come lo squat bulgaro, l’hip thrust, lo step up, i piegamenti e le trazioni. Tutti questi esercizi possono essere eseguiti in casa senza l’ausilio di nessun attrezzo (le trazioni necessitano di una sbarra) e possono dare un ottimo stimolo allenante.
Un’ultima indicazione riguarda i metodi di intensificazione, le persone più allenate potranno trovare troppo semplici questi esercizi, vedendosi costrette a fare molte ripetizioni per trovare uno stimolo allenante. Inserire delle pause nella parte superiore o inferiore del movimento può essere una piccola soluzione, come anche eseguire i movimenti molto più lentamente, oppure inserire mezze ripetizioni come previsto nella tecnica pulse, o effettuare degli esercizi in modo isometrico.
Non c’è dubbio che le persone con uno stato di allenamento molto alto faranno enormemente fatica a migliorare la propria forma fisica, tuttavia queste indicazioni possono essere ottime nell’ottica di mantenere un buono stato di salute.
Non vi resta che provare a districarvi tra i molti allenamenti che potete trovare nel web e mettere in pratica quello che sapete fare, non dimenticate che è sempre un buon momento per allenarvi, purché venga fatto con intelligenza.

Commenti Facebook

About Domenico Ciaccia

Domenico Ciaccia
Laurea in scienze motorie e sportive presso l'università dell'Aquila; Laurea specialistica in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate; Preparatore fisico Avezzano Rugby; Certified personal trainer-NSCA; Certified strength and conditioning specialist -NSCA; Personal Trainer Federazione Italiana Pesistica; Istruttore Federazione Italiana di Atletica Leggera; Preparatore Fisico Federazione Italiana Rugby;