Videogiochi e film: quando uno ispira l’altro


Gentili lettori, vi presentiamo un entusiasmante lavoro realizzato da Marcin Karwowski, uno studente polacco di 19 anni che è ospite presso l’AMFI International di Celano e che sta collaborando con ilfaro24.it e MarsicaSportiva.it nello svolgimento di diverse attività. Marcin, coadiuvato nella stesura e nella traduzione dalla sua tutor, Giulia Mancinelli, ha realizzato per noi il seguente lavoro, che parla del mondo dei videogames e della sua stretta relazione con il cinema:

 

“Videogiochi e film hanno molto in comune ma non sono ancora sullo stesso piano sul grande schermo. Difficilmente si trovano buoni adattamenti cinematografici o film che si possano definire soddisfacenti. Il futuro di molti di loro è perlopiù incerto e spesso si ritrovano nel limbo della produzione cinematografica come il film “Bioshock”.

Di seguito una panoramica dei film basati sui videogames più promettenti.

“Assassin’s Creed” (21 dicembre 2016)

Il film illustra la storia di Callum Lynch , il quale racconta le vicende  di un suo antenato- Aguilar de Nerth, un assassino del 15esimo secolo. Lo farà usando una macchina, Animus, tema costante per questa serie di videogiochi. Protagonista di entrambi i ruoli è il premio Oscar Michael Fassbender. Al suo fianco la bellissima Marion Cotillard, un duo che lascia immaginare un film di alto livello, un team nel quale spicca anche il nome di  Justin Kurzel come regista.

Personalmente mi aspetto una trama ambientata nei giorni nostri, cosa che i videogiochi hanno perso molti anni fa. Credo che Assassin’s Creed possa essere un successo date le  importanti basi di partenza. Il lungometraggio ha una serie di scene d’azioni geniali, intrighi, cospirazioni e colpi di scena entusiasmanti arricchiti da parkour stuntmen eccezionali.

Sono fermamente convinto che sarà un successo da Box office, come sono sicuro, inoltre, che questo film aprirà le porte ai film basati sui videogame, come lo è stato Spider Man di Sam Raimi per il settore della fumettistica.

 

“Warcraft” (1 Giugno 2016)

Il punto cruciale della trama è la guerra tra umani e orchi, ambientata un anno prima degli eventi di cui tratta il videogioco. Alla regia di questo film c’è Duncan Jones e come attore protagonista Travis Fimmel, già conosciuto sul piccolo schermo grazie sua interpretazione nella serie tv “Vikings”. Nel trailer, già pubblicato, si nota lo stile caratteristico di Warcraft. E’ infatti palese che, nelle maestose enormi armature o nell’apparente forza incontrastata degli orchi, vi è una cura meticolosa dei dettagli tecnici con cui sono rappresentati i personaggi. Penso che la Blizzard Company si prenderà cura della sua creatura e ne avrà un occhio di riguardo rispetto ai precedenti progetti.

 

 

“Angry Birds” (16 giugno 2016)

L’eroe principale di questo lungometraggio è Red, un uccello dal temperamento iroso. L’obiettivo di Red è quello di scoprire quali sono le intenzioni dei minacciosi maiali che sono arrivati nel suo luogo natio.  Degno di menzione è il fatto che la Columbia pictures ha ingaggiato per il  doppiaggio del film alcuni dei nomi più stimati di Hollywood, come Peter Dinklage, Danny Mcbride o Jason Sudeikis. Angry Bird è l’esempio che si può vendere pressochè nulla se si conosce il modo giusto di farlo.

Il marchio Angry Birds nasce nel semplice gioco per smartphone e è diventato negli anni molto popolare. Oggigiorno è onnipresente e presto uscirà nelle sale il suo lungometraggio animato.

Non ci si dovrà sorprendere, se la Columbia Picture ne ricaverà un alto profitto, a prescindere dalla buona o cattiva qualità del film.

 

 

“Resident Evil: Capitolo Finale”

La sesta e ultima parte della storia di Alice, come ha anche dichiarato il suo creatore. L’eroina si troverà di nuovo faccia a faccia con le forze del male ma questa volte nei panni della Regina Rossa. Probabilmente si tratterà dell’ennesimo adattamento di questa saga, una combinazione di action movie e i thriller povero di colpi di scena. Mi aspetto più un buon remake (riedizione)  che non abbia nulla a che fare con la saga del video gioco se non per il titolo “capitolo finale”,  sono stati girati anche un paio d’adattamenti che saranno pubblicati più in là.

 

“Minecraft” (2018)

Il bellissimo “The lego Movie” è stato già un successo nelle sale, allora perché non fare un altro film sulle costruzioni per bambini? La Warner Bros ha accettato la sfida, spendendo un’alta somma di denaro per portare sul grande schermo i Mojang. A dirigere questo film,  il già regista della serie tv “C’è sempre il sole a Philadelphia”. Se devo dare un mio parere su questa produzione, credo che sia solo un enorme spreco di soldi.

 

“The last of us”

Non si sa nulla di questo film se non che si trova in produzione. Il lungometraggio molto probabilmente sarà un adattamento cinematografico della storia raccontata nel videogiochi. Neil Druckmann è il responsabile della sceneggiatura. Credo fosse inutile girare questo film: conosciamo la storia di Joel e Ellie e non c’era il bisogno di raccontarla di nuovo, in particolar modo perché il gioco stesso è come un film  e la trama si evince nelle scene del videogiochi.

 

“Witcher” (2017)

Dopo il grande successo del terzo capitolo delle avventure di Geralt, era solo questione di tempo che si avessero notizie di un grande progetto che avesse come protagonista il Lupo Bianco.  Il film è stato scelto come mezzo per portare avanti quest’idea e Platige Image, la società che si occupa anche dell’animazione del videogioco, ha l’obiettivo di creare  un grande capolavoro.  La regia del film è stata affidata al regista nomination agli Oscar, Tomasz Baginski.

La trama è basata su due delle storie scritte da Andrzej Sapkowski: “Witcher”e “Lesser Evil”, e secondo me è stata la scelta più adeguata il basarsi solo su due storie che su tutta la saga. Il progetto corre su “Hearts of stone”,  più coerente rispetto al gioco iniziale. Ciò che lascia dubbiosi è l’inesperienza di Platige e Baginski di lavorare con attori in carne ed ossa. Ma ciononostante voglio convincermi del fatto che sarà sicuramente un buono lavoro.

Ora a voi la parola: cosa pensate di queste prossime uscite? Lasciate un commento nel forum”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24