Avezzano, parla Michael D’Eramo: “Possiamo puntare ai playoff”


D'Eramo con la maglia del Vicenza
D’Eramo con la maglia del Vicenza

Nell’Avezzano di Pino Tortora sta sbocciando il talento di Michael D’Eramo, centrocampista classe 1999. L’ex giocatore di RC Angolana e Vicenza, si sta confermando di partita in partita con una serie di ottime prestazioni condite anche da due reti contro Monterosi e Lanusei.

MarsicaSportiva.it ha intervistato D’Eramo all’indomani del pareggio ottenuto in casa della Flaminia.

Michael, una stagione da protagonista con l’Avezzano. Ci racconti le tappe più importanti della tua carriera che ti hanno portato a vestire la maglia biancoverde?

Ho mosso i miei primi passi con la squadra del mio paese e squadre nei dintorni per poi passare ad una società professionistica come quella del Pescara, poi sono andato alla Renato Curi Angolana e l’anno scorso, prima di arrivare qui, sono stato a Vicenza.

Nell’Avezzano abbiamo ammirato le tue prestazioni sotto il punto di vista della qualità e della quantità ed hai anche realizzato due gol. Dove puoi migliorare?

Posso migliorare sotto tutti i punti di vista perché c’è sempre da migliorare e anche nelle piccole cose c’è sempre qualcosa da imparare.

Il presidente Gianni Paris ha dichiarato di voler chiudere la stagione a quota 60 punti e raggiungere i playoff. Cosa manca secondo te i alla squadra per raggiungere questo obiettivo?

Secondo me questa squadra può raggiungere tranquillamente i playoff perché ha tutti i presupposti per farlo. L’importante è che ci credano tutti e dobbiamo restiamo uniti come stiamo facendo non dimenticandoci, però, che il primo obiettivo rimane quello della salvezza.

D'Eramo con Lamin Bittaye
D’Eramo con Lamin Bittaye

In molte squadre stanno mettendo gli occhi su di te, quale sarà il tuo futuro?

Spero in un futuro più in alto possibile però a quello ci penserò a fine stagione. L’importante per adesso è continuare su questa strada come stiamo facendo tutti

Come è stato l’ambientamento con la squadra, i tifosi e mister Tortora?

L’ambientamento ad Avezzano è stato ottimo, mi sono trovato subito bene sia con lo staff che con il direttore sportivo Stefano De Angelis e anche con la squadra in cui ci sono dei ragazzi fantastici che mi hanno messo subito a mio agio come se fossi a casa mia.

Siete attesi ad una serie di partite importanti per il campionato dell’Avezzano. Il gruppo crede nell’obiettivo dei playoff o pensate ancora ad ottenere una salvezza tranquilla?

Sì, il nostro primo obiettivo rimane sempre quello della salvezza ma con la consapevolezza che possiamo fare benissimo i playoff.

 

Abbiamo avvicinato anche Tiziano Lauducci, il procuratore di D’Eramo che lo ha portato a vestire la maglia biancoverde.

Tiziano, come valuti l’esperienza di Michael ad Avezzano fino a questo punto?

Non potevo fare scelta migliore nel portare Michael D’Eramo ad Avezzano dopo aver avuto il privilegio dalla sua famiglia di assisterlo. Avezzano è una piazza importante con progetti mirati soprattutto alla valorizzazione dei giovani, questo è stato per me il motivo basilare della mia scelta. Sono molto felice del percorso di crescita esponenziale che sta avendo il ragazzo, di sicuro il miglior centrocampista classe ‘99 della regione. E la convocazione nella rappresentativa è il giusto riconoscimento all’impegno, abnegazione e umiltà dimostrati fino ad ora. Con l’occasione mi corre l’obbligo di ringraziare il presidente Gianni Paris, il ds Stefano de Angelis e tutto il gruppo tecnico per l’opportunità e la fiducia concessa.

 

Leggi anche su MarsicaSportiva.it

 

Luca Pulsoni

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24