Capistrello, M5s presenta al Sindaco le proprie “Idee per Capistrello”


#Sindacodaiproviamoci. E’ questo l’hashtag che il gruppo pentastellato capistrellano promuove all’indirizzo del primo cittadino di Capistrello, Francesco Ciciotti. l’M5s, attraverso un comunicato diffuso a mezzo stampa, ha analizzato quanto fatto dall’attuale Amministrazione e quanto ancora c’è da fare, lanciando alcune piccole provocazioni fondate su pilastri dei 5 Stelle che il Sindaco avrebbe fatto suoi, al momento solo a parole. Pertanto la proposta del Movimento di condividere alcuni punti, contenuti nel seguente testo:

<<Sono passati 6 mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione a Capistrello e noi del MOVIMENTO 5 STELLE abbiamo seguito con attenzione la situazione politica. L’operato svolto dal Sindaco e dalla sua Giunta è stato altalenante, alcune scelte  con piacere  ci hanno stupito, altre l’esatto contrario e molte non ci sono state ben chiare. Come sempre noi vogliamo essere propositivi evitando per il momento critiche (che a nostro avviso ce ne sarebbero) proponendo invece delle idee per Capistrello. Positiva è stata la scelta di istituire il servizio navetta e con piacere abbiamo notato che è stata asfaltata la strada che porta alla scuola elementare Santa Barbara. Questo manifesto non è un plauso a nessuno, ma ci fa piacere vedere come due punti, che il Movimento  5 Stelle ha evidenziato in più occasioni durante la campagna elettorale sono stati attuati.

Sindaco come vede quando si fanno scelte utili per la nostra collettività noi ne prendiamo atto. Un anno fa abbiamo proposto lo streaming del consiglio comunale, ossia trasmetterlo via internet per dare la possibilità a quei cittadini che non sono presenti di poterlo seguire via web.  Peccato che  questa idea sia piaciuta solo a noi! Prendendo spunto da alcune parole che lei  Sindaco  ha utilizzato in campagna elettorale  e che ha ripetuto nel consiglio comunale del 21 novembre, quali     “TRASPARENZA” “DEMOCRAZIA PARTECIPATA”  “COINVOLGIMENTO DEI GIOVANI” e “COMUNE VIRTUOSO”, parole che sono la nostra bandiera,  vorremmo proporle alcune idee utili per il nostro paese.

Per noi TRASPARENZA  è rendere il sito internet del comune facilmente consultabile ed interattivo, oltre che pubblicare tutte le delibere e determine, magari anche atti di passate amministrazioni; ci piacerebbe leggere le convenzioni che il comune ha in essere, soprattutto quelle con il CAM e SEGEN. Vorremmo conoscere le modalità scelte per le consulenze esterne e capire meglio come sono stati affidati i vari lavori, vorremmo capire, leggendo i documenti e non solo  i manifesti, la questione riguardante i soldi spesi per i lavori dei cimiteri.

TRASPARENZA è pubblicare il bilancio comunale accompagnato da un documento che dia la possibilità ai cittadini di leggerlo e comprenderlo senza troppa fatica. In questo modo, avendo a disposizione vari documenti, i cittadini che vorranno, potranno capire meglio l’andamento della macchina comunale ed inoltre, potranno fare proposte che, se ritenute valide, potrebbero essere approfondite in sede di consiglio comunale.

In altri termini “DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA”.  Sindaco, Assessori e Consiglieri tutti, vi diamo un piccolo suggerimento che potrebbe stimolare i cittadini a partecipare attivamente alla vita politica e fare di Capistrello un paese innovativo della Marsica e forse dell’intera  Provincia dell’Aquila. Facciamo  di Capistrello un paese copiato invece di essere noi a copiare! Questo suggerimento si chiama BILANCIO PARTECIPATIVO, ossia strumento di partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica del proprio paese, che indirizzi l’amministrazione sulle scelte da fare per determinati argomenti. Ci auspichiamo che  una  piccola quota del bilancio comunale  venga affidata alla gestione diretta dei cittadini, che insieme alle associazioni, tramite incontri e dibattiti pubblici possano suggerire all’amministrazione la destinazione di  quei fondi.

BILANCIO PARTECIPATIVO è anche  consentire ai cittadini di poter suggerire quali priorità l’amministrazione deve perseguire, (scegliere quali piazze e spazi a verde valorizzare prima, su quali marciapiedi intervenire con carattere d’urgenza per riparare le buche, quali attività sociali promuovere, ecc.).  In diversi comuni della nostra Regione  il bilancio partecipativo è già una realtà … proviamoci!

A breve, da come abbiamo appreso nell’ultimo consiglio, sarà approvato un nuovo statuto, ci auspichiamo che  in questo nuovo strumento siano previste regole che consentano ai cittadini di poter essere parte attiva nelle scelte politiche della nostra comunità. Ci auguriamo che siano fissate norme poco restringenti per eventuali referendum propositivi … proviamoci!

Un altro punto che per noi è sempre stato prioritario è il  “COINVOLGIMENTO DEI GIOVANI”,  crediamo sia una valida idea avvicinare i giovani al mondo della politica ed istituire “IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI”, ossia  un organo di rappresentanza consultivo che offra ai ragazzi la possibilità di partecipare attivamente alla vita politica del paese dando loro l’ opportunità di dare  consigli su ambiente, sport, cultura, ecc … proviamoci!

Un Comune che è trasparente, un Comune che rende i cittadini parte attiva delle scelte dell’amministrazione, un Comune che crede nei giovani ed è pronto ad ascoltarli  è sulla buona strada per esser definito     “COMUNE VIRTUOSO”. #SINDACODAIPROVIAMOCI >>

D.D.N.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24