CONFESSIONE SHOCK: “HO UCCISO IL BIMBO PERCHE ROMPEVA TUTTO”


Questa la confessione shock dell’uomo che sabato, a Napoli, ha ucciso un bimbo di 6 anni con una scopa e picchiato violentemente la sorella Noemi di 9 salva per miracolo. “L’ho ammazzato perche non stava buono e perche rompeva tutto, ho tirato calci e pugni ma non ho usato nessun bastone” .

La piccola adesso è ancora ricoverata a Poggio Reale. I PM stanno interrogando l’assassino Tony Sessoubti Badr e vagliando la posizione della madre Valentina Casa.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24