Coppa Italia, il Paterno travolge il Macchia d’Isernia 4 -1


Con un piede nei quarti di finale della Coppa Italia fase nazionale. Il Paterno domina l’andata degli ottavi travolgendo per 4 a 1 il Macchia d’Isernia allo Stadio Corvi di Canistro. Partita già agli archivi nella prima frazione di gioco con i nerazzurri (oggi in completo giallo) che hanno colpito con Aquino, Puglia e Leccese. A nulla è valso il gol ospite di Giordano al 9’ della ripresa a cui ha replicato la personale doppietta di Leccese otto minuti più tardi. Per la squadra di Lucarelli partita di ritorno in Molise tra sette giorni.

Partita già chiusa nel primo tempo – Sul neutro di Canistro mister Lucarelli schiera gli undici titolari con un 4-4-2 che a tratti si trasforma in 4-2-4. In porta viene lanciato dal primo minuto Parente con Serpietri relegato in panchina. In difesa agiscono sulle fasce Kras e Scatena con Di Stefano e il recuperato D’Amico al centro. Diga di centrocampo composta da Albertazzi e Vitale a supporto del quartetto offensivo con Aquino e Leccese centrali coadiuvati da Di Ruocco a sinistra e Puglia a destra. Tra i molisani assenza pesante del bomber Panico. Già ad inizio del match la furia nerazzurra si abbatte sul Macchia. Al 10’ il portiere ospite Biasella esce a vuoto su un cross di Kras, Aquino si ritrova la porta spalancata e insacca di testa. Tre minuti più tardi sono i molisani a farsi vedere dalle parti di Parente con un tiro di D’Ovidio che finisce alto sopra la traversa. 120 secondi più tardi e il Paterno raddoppia con Puglia che raccoglie alla perfezione un cross dalla sinistra ancora di Kras. Al 17’ il Macchia d’Isernia reagisce con Di Gregorio che calcia a lato da buona posizione. Nemmeno il tempo per gli ospiti di abbozzare una reazione concreta e i nerazzurri calano il tris con Leccese che beffa Biasella con un pallonetto dal limite dell’area su azione di contropiede. 3 a 0 Paterno che annichilisce la formazione molisana. Al 32’ però il Macchia va vicino al gol con un tiro dal limite che Parente devia sul palo. Nel finale di tempo è ancora il Paterno ad andare vicino alla marcatura con D’Amico che non riesce a concludere in porta dopo una bella azione personale. Squadre negli spogliatoi con i nerazzurri meritatamente in vantaggio.

cof
cof

Il Macchia reagisce, Leccese la chiude subito – La ripresa inizia con il Paterno a tenere in mano il pallino del gioco cercando di affondare sulla formazione ospite. Già dopo due minuti è Puglia ad andare vicino alla personale doppietta con un tiro dal limite che va a lambire il palo alla sinistra dell’estremo molisano. Tre minuti più tardi discesa di Ruocco sulla fascia sinistra ma la conclusione dell’ex San Salvo non riesce a trovare lo specchio di porta. Al 9’ il Macchia d’Isernia accorcia le distanze con Giordano che insacca dopo un’uscita a vuoto di Parente sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli ospiti iniziano a crederci ed a giocare con più decisione ma al 17’ il Paterno chiude la partita Leccese, servito splendidamente da Di Ruocco, che trafigge per la quarta volta Biasella. 4 a 1 nerazzurro e doppietta per il bomber ex Lupa Roma. Piove sul bagnato per il Macchia che due minuti più tardi rimane in dieci uomini a causa del doppio giallo rimediato da Pepe. Da qui in poi ordinaria amministrazione per gli uomini di Lucarelli che vanno più volte vicini al gol con Aquino e il neo entrato Paris. Al 25’ annullato un gol a Bolzan per sospetto fuorigioco passivo davanti al portiere molisano. Finisce 4 a 1 per un Paterno che avrebbe potuto dilagare nel finale ma che si ritrova già con un piede nei quarti di finale della Coppa Italia nazionale.

Ritorno in Molise l’8 marzo, domenica c’è il Cupello – La partita di ritorno è in programma mercoledì prossimo 8 marzo. Domenica, invece, gli uomini di Lucarelli saranno di scena sul campo del Cupello per proseguire la marcia vincente nel campionato di Eccellenza.

TABELLINO

Paterno – Macchia d’Isernia 4-1

Marcatori: Aquino (P) al 10’, Puglia (P) al 15’, Leccese (P) al 21’ e al 17’st, Giordano (M) al 9’st.

Paterno: Parente, Scatena, Kras, Vitale, Di Stefano, D’Amico, Puglia (dal 25’st Bolzan), Albertazzi, Aquino, Di Ruocco (dal 21’st Paris), Leccese. Allenatore Alessandro Lucarelli

Macchia d’Isernia: Biasella, De Vizia, Saulino, Bellamagna, Sabatino, Pepe, Sisti (dal 21’st Sinico), D’Ovidio, Di Matteo, Di Gregorio (dal 36’st Klonare), Giordano (dall’11’st Di Meo). Allenatore Pierluigi De Bellis

Arbitro: Mattia Ubaldi di Roma1 (Bocca di Caserta – Pellino di Frattamaggiore)

Ammoniti: Puglia (P) al 31’pt, D’Ovidio (M) al 34’pt, Kras (P) al 12’st, Albertazzi (P) al 34’st, Scatena (P) al 43’st.

Espulsi: Pepe al 19’st per doppia ammonizione

 

Le immagini della gara, realizzate dai colleghi di Antenna 2:

 

Fonte: MarsicaSportiva.it

Luca Pulsoni

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24