Domani David Riondino per la seconda giornata della XXXV Edizione dello ‘Spoltore Ensemble 2017’


 

Un lungo Viaggio Artistico che, partendo dalle Antologiche di quattro Maestri della pittura e della fotografia, attraversando la magia delle acrobazie nell’aria del Circo della Luna, culminerà nel ‘Viaggio in Paradiso’ di David Riondino. Sono questi gli ingredienti della seconda serata, domani, venerdì 18 agosto, della XXXV Edizione dello Spoltore Ensemble – 2017, che si snoderà lungo le tre piazze principali del centro storico, ma aprendo al pubblico anche la Casa della Cultura, in via del Corso, e la Biblioteca comunale, in via Dietro le Mura.

“Domani – ha commentato il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito – sarà ancora più evidente e coinvolgente il ‘viaggio’ all’interno di Spoltore proposto dal programma dello Spoltore Ensemble 2017 messo a punto dalla Spray Records, che si è aggiudicata l’appalto, ovvero quella circolarità di eventi che, partendo dalla ‘porta d’ingresso’ alla città, ovvero piazza Di Marzio, porterà gli spettatori a vivere ogni angolo, ogni viuzza, ogni spazio del territorio, come via del Corso, piazza D’Albenzio, Largo San Giovanni, sino a tornare in piazza Di Marzio, in una continuità senza fine. Ovunque ci saranno spettacoli, incontri culturali, momenti di intrattenimento, che coinvolgeranno bambini e adulti, famiglie e ragazzi, cui poter assistere, guardare e ascoltare”.

La giornata di domani, venerdì 18 agosto, si aprirà alle 19, sempre in piazza Di Marzio con il ‘Viaggio nell’Arte’, ovvero la presentazione dei quattro artisti che esporranno gratuitamente le proprie opere durante la rassegna, la pittrice Ileana Di Damaso e la fotografa Francesca De Luca, entrambe di Spoltore nella Casa della Cultura, e il Maestro Luigi Vitali di Spoltore e il Maestro Antonio Matarazzo di Pescara, nella Biblioteca comunale. Si inizierà con un Vernissage in piazza, quattro chiacchiere con gli artisti che presenteranno i propri lavori, la propria esperienza, mentre le opere stesse verranno videoproiettate sulle mura della chiesa di San Panfilo. Quindi il Caffè letterario si sposterà all’interno delle due strutture per l’inaugurazione delle Antologiche, mentre, a partire dalle 20, piazza Di Marzio ospiterà Bambini a Teatro con lo Spoltore Ensemble: protagonista della scena il clown-giocoliere-performer Marco Filippone, che incanterà il suo pubblico con le sue destrezze di equilibrismo e magia.

Contemporaneamente, alle 20.30, si accenderanno i riflettori nella Casa della Cultura che ospiterà  il recital, a ingresso gratuito, di Anthony Molino ‘Caro Theo…’, con musiche dal vivo di Piero Delle Monache, opera originale tratta dalle lettere di Vincent Van Gogh al fratello fantasma Theo, una storia di arte e follia, di introspezione fatta parola, verbo e musica.

Alle 21 riflettori puntati su piazza D’Albenzio con lo spettacolo, a ingresso gratuito, del Circo della Luna, acrobazie, funamboli, danza e giocolerie che incanteranno il pubblico, accompagnati dalle scenografie e dalle luci e videoproiezioni che trasformeranno il borgo storico di Spoltore.

E alle 22.30 Largo San Giovanni si accenderà con lo spettacolo teatrale-recital ‘Viaggio in Paradiso’ di David Riondino, l’unico spettacolo con ingresso a pagamento per 5 euro (i biglietti sono già in prevendita sul circuito Ciaotickets). Sulla scena, con Riondino, voce recitante, ci saranno Fabio Battistelli ai clarinetti, Stefano Taglietti pianoforte e Pino Petraccia alle percussioni, musiche originali di Stefano Taglietti. Iniziato nel 1870 e giacente per anni in una cassaforte, pubblicato poi sullo “Harper Magazine” del dicembre 1907 e del gennaio 1908 e un anno dopo in volume (ma i primi due capitoli usciranno soltanto postumi), il ‘Viaggio in Paradiso’ è fra le opere migliori del grande scrittore americano Mark Twain, quella che meglio di ogni altra, secondo George Bernard Shaw, permette di entrare nel suo universo di scrittore. Si tratta di una specie di fantasia ‘americana’ sull’oltretomba, visto come un luogo completamente all’opposto delle nostre più ‘verosimili’ e rosee aspettative; ed è in effetti una bolgia indescrivibile di situazioni quella che travolge il protagonista, il vecchio lupo di mare capitano Stormfield, in un crescendo umoristico irresistibile. Il viaggio in un Paradiso stranamente, ma non completamente, terrestre del capitano Storfield attraversa materiali ritmico-frequenziali disparati, assunti anche fuori dall’euro-cultura, ma condotti in un flusso unitario che impegna Riondino nel differenziare la condotta vocale entrando-uscendo dai personaggi, nel darle una consistenza di figura, senza rompere una continuità di fondo nel tono narrativo. La serata si concluderà con il Dopofestival, ovvero sempre in Largo San Giovanni ci sarà un punto ristoro, con la presenza degli artisti, e con il menù studiato appositamente dallo chef Maurizio Tricca, docente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara.

Per tutti gli aggiornamenti è già operativa la pagina social Facebook Spoltore Ensemble

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24