ERASMUS+KA229: AL VIA IL SECONDO MEETING DEL PROGETTO “UMWELTBEWUSSTSEIN FÖRDERN. EINFÜHRUNG EINES PLASTIKFREIEN TAGES IN DER SCHULE”


Prosegue il percorso Erasmus+KA229 iniziato lo scorso anno dal Liceo Statale “Benedetto Croce” in occasione del secondo meeting con il partner tedesco.

Lunedì 22 novembre è iniziato a Delbrück, nella regione Nordrhein-Westfalen in Germania, presso la scuola Städtische Gesamtschule Delbrück il secondo meeting del progetto Erasmus+ “Umweltbewusstsein fördern. Einführung eines plastikfreien Tages in der Schule” a cui hanno partecipato 13 alunni e le docenti Danila Cicconi ed Eva Gott.

 I ragazzi della classe IV G del Liceo “B. Croce”, indirizzo Linguistico, che avevano già ospitato i compagni tedeschi in occasione del primo scambio ad ottobre svoltosi ad Avezzano, hanno vissuto una settimana nelle famiglie di Delbrück, rafforzando così quel rapporto di amicizia che si è creato fin dall’inizio del partenariato.

Il meeting ha costituito anche occasione per conoscere altre realtà scolastiche, altre culture ed apprezzare costumi differenti dai nostri, nel riconoscimento della ottima accoglienza riservata dal paese ospitante a tutti i partecipanti.

Il sindaco della cittadina tedesca Herr Werner Peitz ha calorosamente accolto i nostri studenti sottolineando nel suo discorso di benvenuto l’importanza della conoscenza e dell’unione dei cittadini della comunità Europea.

I gruppi di ricerca creati tra gli studenti delle due scuole hanno raccolto ed elaborato idee sulla riduzione dell’utilizzo della plastica a scuola. Idee che, al ritorno dalla Germania, saranno disseminate tra gli alunni del Liceo Croce.

Il progetto Erasmus+ è stata un’ottima opportunità di crescita personale e di arricchimento sotto il profilo linguistico, culturale e relazionale.

Seguiranno altri due incontri. La prima settimana di febbraio la delegazione tedesca tornerà ad Avezzano, la nostra delegazione chiuderà il progetto durante le vacanze pasquali in Germania.

Al Dirigente Scolastico, prof. Attilio D’Onofrio, va il nostro plauso per aver sempre creduto in noi.

Un grazie di cuore ai nostri amici transalpini per la gentilezza, la cortesia e la disponibilità che hanno avuto nei nostri riguardi.

A tutti gli alunni partecipanti un grosso ringraziamento per la serietà, l’impegno e la competenza con i quali stanno affrontando questo lavoro in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24