FEBBRE GIALLA: INMI SPALLANZANI IN MISSIONE IN CONGO


Oggi l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani  di Roma (INMI) ha inviato nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) uno dei suoi giovani ricercatori   che è stato selezionato per una missione degli European Medical Corps  (EMC) e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a supporto delle autorità sanitarie della RDC nella lotta contro un’epidemia di febbre gialla.

A partire da Marzo del corrente anno sono stati rilevati, in questo paese,  1798 casi sospetti di infezione da virus della febbre gialla  e 85 morti (http://www.who.int/emergencies/yellow-fever/situation-reports/15-july-2016/en/).   Il ricercatore   dell’INMI è parte di un team italo-tedesco di ricercatori inviati con il Laboratorio mobile  europeo, un progetto coordinato dall’Istituto  Bernard-Nocht  di Amburgo,  che ha esordito durante la recente epidemia di ebola ed a cui partecipano le principali istituzioni di ricerca e di sanità pubblica europei (www.emlab.eu).

 

La missione, richiesta dall’OMS , si svolge nell’ambito degli EMC, un nuovo strumento dell’Europa per inviare equipaggiamenti specializzati e personale esperto a supporto delle emergenze sanitarie che si verifichino all’interno o all’esterno della Comunità Europea.

Per la partecipazione a questa missione l’Italia ha ricevuto il ringraziamento del commissario europeo agli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides.

La missione viene effettuata con i finanziamenti della Protezione ibile Europea (ECHO-European Civil Protection and Humanitarian Aid Operations ) e della cooperazione tedesca. Il coinvolgimento in questa missione di ricercatori del Robert Koch, la sede della missione presso l’Ospdale distrettuale di Kahemba nella Regione di Kwango.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

PREMIO INTERNAZIONALE IGNAZIO SILONE, PREMIO ‘CHE FARE? A FONTAMARA…’ AL COMUNE DI AIELLI PER IL MURALES

  XXI Edizione del Premio internazionale Ignazio Silone. Riconoscimento ‘Che fare? A Fontamara… ‘ al Comune …