La storia dei giochi di carte: una tradizione antichissima

La maggior parte dei giochi di carte che ancora oggi siamo soliti praticare, specie durante le occasioni di festa, ha origini antichissime. In Italia la tradizione è molto radicata: potremmo dire che almeno una volta nella vita, tutti abbiamo giocato ad uno dei classici giochi di carte diffusi nel Belpaese. Ma con il boom del digitale, le cose sono rimaste uguali? Vediamo nel dettaglio

La diffusione dei casino online

Come vedremo successivamente, in realtà, inizialmente, i giochi di carte non erano legati in qualche modo al gioco d’azzardo. Tutt’altro. Col tempo, però, si sono imposti come giochi tipici degli ambienti quali casino e sale da gioco in generale. La diffusione così radicale dei giochi di carte ha spinto, nel corso degli anni, tantissimi organizzatori di tornei e soprattutto le case di produzione delle piattaforme di gioco a dedicare delle sezioni e dei tornei ad hoc.

Basti pensare al fatto che si possono giocare, dal vivo o in forma virtuale, tornei di ogni tipo, dal poker passando per il baccarat. Il discorso, come detto, può essere ricollegato apertamente anche al digitale: d’altronde, le principali piattaforme di gioco, come quelle che assicurano i migliori bonus casino live, offrono la possibilità di giocare ai classici giochi di carte che giochiamo spesso durante le festività. Segno che l’utente ha ancora una fascinazione per questo tipo di hobby.

Tipi di carte e giochi differenti

Come qualcuno saprà, esistono diversi tipi di carte, i quali danno poi la possibilità di giocare a giochi differenti. Tra le più famose troviamo le carte francesi. Si tratta di carte nate quasi seicento anni fa e che presentano quattro semi (picche, quadri, fiori e cuori). In Italia, però, le carte forse più diffuse sono quelle napoletane, anch’esse suddivise in quattro semi (bastoni, coppe, spade e denari).

La diffusione e il successo dei giochi di carte, in linea di massima sono legati alla facilità con cui si può giocare. La maggior parte dei giochi, infatti, presenta delle regole molto intuitive e rapide da imparare. Di solito, alle carte vengono attribuiti dei valori che possono variare a seconda del tipo di gioco.

A prescindere da ciò, va detto che l’origine dei giochi di carte può essere fatta risalire non all’Europa, ma all’Asia. Sì, perché in Cina esistono delle testimonianze di giochi di carte risalenti al X secolo. Uno dei più noti e antichi è il Baccarat, ad esempio.

È bastato pochissimo tempo prima che i giochi di carte si diffondessero in tutta Europa ed in tutto il mondo. Sembra strano, ma un ruolo primario l’hanno svolto i marinai che hanno circumnavigato il globo nel corso dei secoli.

Proprio loro amavano intrattenersi giocando durante le lunghe traversate che dovevano sostenere. È anche per questo motivo che si sono poi diffuse tantissime varianti, “sporcate” da culture differenti. Oggi si contano diverse tipologie di carte, come abbiamo visto, ed ognuna di esse si è affermata più o meno su un determinato territorio, caratterizzando sotto certi punti di vista un popolo.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24