Le acque di Fossacesia promosse a pieni voti


 

La Regione Abruzzo ha reso noto nei giorni scorsi i dati delle acque di balneazione di tutto il litorale abruzzese. Grande soddisfazione per Fossacesia le cui acque, ancora una volta, hanno ottenuto il primato di eccellenza. I prelievi, effettuati in tre zone differenti e basati su una classificazione della balneabilità delle acque che va da scarsa ad eccellente, hanno infatti riportato in tutti i punti esaminati i valori più elevati di tutta la provincia di Chieti, conferendo così ancora una volta al mare di Fossacesia il primato di eccellenza. “E’ per noi un’enorme soddisfazione l’apprendere che ancora una volta le acque del nostro mare sono state classificate eccellenti – dichiara il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio – Questo ci spinge non solo a continuare sulla strada intrapresa, ma a fare sempre meglio per preservare questo importante risultato e per assicurare ai turisti e a tutti coloro che amano il mare di Fossacesia il diritto a bagnarsi in acque pulite e soprattutto sane”. La classificazione delle acque di balneazione è il risultato di attente analisi microbiologiche che esaminano, con cadenza mensile e secondo parametri prestabiliti, i dati relativi alla presenza di componenti microbiologiche, materiali inquinanti e proliferazione di alghe tossiche. Determinante per la qualità delle acque di balneazione è tra l’altro il corretto operare degli impianti di depurazione. “Proprio per questa ragione, ringrazio la Sasi, che gestisce il servizio idrico integrato (acqua, depurazione e sistema fognario), la Regione Abruzzo e tutti gli attori coinvolti per il risultato conseguito e questo dimostra che, insieme, si può fare molto per il nostro territorio” prosegue Di Giuseppantonio. La presenza di un mare pulito, eccellente, è un ottimo veicolo di attrazione turistica e di questo ne è sempre stato convito Di Giuseppantonio che da tempo ritiene che il mare di Fossacesia e l’intera Costa dei Trabocchi abbiano tutte le carte in regola per poter fare del turismo il nuovo motore dell’economia. “Dobbiamo proseguire su questa rotta per lanciare realmente il nostro turismo. Dobbiamo farlo con convinzione e con condivisione di intenti – aggiunge l’ assessore al Turismo Paolo Sisti. Preservare la qualità del nostro mare dipende da ciascuno di noi, Amministratori, operatori di settore, enti preposti e privati cittadini e solo unendo le idee e le forze di tutti riusciremo veramente a far del nostro territorio la perla dell’Abruzzo”. Ovviamente l’ARTA, l’Agenzia Regionale per la Tutela Ambientale, a partire dal mese di aprile e sino al 30 di settembre provvederà con cadenza periodica ad effettuare i prelievi ed i campionamenti dovuti.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24