PARTE LA COOPERAZIONE TRA LA RUSSA JSC “CORPORATION FOR THE DEVELOPMENT OF THE ORYOL REGION” E APICI “ASSOCIAZIONE PER LA PROMOZIONE INTERNAZIONALE DELLA CULTURA ITALIANA”


È stato firmato un importante accordo di cooperazione per la realizzazione di progetti di investimento tra la Russa Oryol Region Development Corporation e l’associazione  per la Promozione Internazionale della Cultura Italiana (APiCi).

L’iniziativa imprenditoriale dell’ Associazione per la Promozione Internazionale della Cultura Italiana e della Corporation è stata sostenuta dal Governatore della Regione Russa di Oryol Andrey Klychkov, che ha sottolineato nel suo discorso di benvenuto: “ negli ultimi tre anni, abbiamo notevolmente migliorato la nostra performance nella valutazione dell’attrattività degli investimenti delle regioni della Federazione Russa. Ma ci sono ancora molti compiti da svolgere. Soprattutto”, ha proseguito, “vista la forte concorrenza per gli investimenti. La Corporation è la principale istituzione di sviluppo regionale e il principale operatore per la creazione di infrastrutture per parchi industriali e siti di investimento nella regione di Oryol”.

Nella regione Russa di Oryol,   viene garantito tutto il supporto possibile, questa  si trova nel centro della Russia centrale, a soli 350 km da Mosca, 50 milioni di persone vivono in un piccolo raggio., fatto che permette di considerarla come un punto logistico ottimale per lo sviluppo di progetti di investimento.

Elon Musk sta cercando un posto dove costruire uno stabilimento Tesla. Lo invitiamo nella nostra regione di Oryol! “

Il Presidente di APICI Gianluca Stornelli ha salutato i partecipanti alla sigla dell’accordo tramite collegamento video dall’Italia: ha ringraziato il Governatore Andrey Klychkov ed il Presidente  Nikolay Shin. Stornelli, ha confermando la volontà  di  attuazione del piano strategico di cooperazione interregionale “Due Aquile”, che comprende, insieme al programma economico, scambi culturali e scientifici, attività per lo sviluppo del business turistico. “ Nel immediato, con i nostri partner Russi, concluderemo due accordi di investimento. I primi due progetti  saranno per la produzione di cibo, in particolare pasta italiana, il secondo per quella di oggetti in ceramica. Dalla fine di giugno  all’inizio di luglio, inizieremo altre missioni commerciali nella regione, è prevista la visita di diverse delegazioni con vari progetti di investimento. Questo darà sicuramente un nuovo impulso allo sviluppo del turismo d’affari nella regione di Oryol “.

E’ stato inoltre  sottolineato che le moderne tecnologie italiane e l’ingegneria nel campo della protezione ambientale sono avanzate e garantiranno pienamente la compatibilità ambientale delle nuove industrie. Stornelli ha citato come esempio l’impresa Kerama Marazzi, che opera con successo nella regione di Oryol. Come ha precisato Artur Tonoyan, direttore per la Russia dell’ associazione APiCi,  l’investimento iniziale in questi due impianti sarà di circa 10 milioni di euro.

Nikolay Shin, Direttore Generale della Oryol Region Development Corporation, ha confermato che tutto nella zona economica speciale è pronto per l’attuazione dei progetti di investimento proposti dai partner italiani ed ha suggerito che in un prossimo futuro, dopo l’arrivo della delegazione italiana a Oryol, di iniziare subito con i lavori di progettazione.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24