PROMOZIONE, A. PUCETTA E ANGIZIA, PARI E POLEMICHE


Raffaele Incerto (Pucetta), marcato da Ciocci e Cinquegrana (Angizia Luco) in azione durante il derby Pucetta – Angizia Luco terminato 0 a 0. Foto di Vincenzo Chiarizia

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato giunto in redazione dalla società ASD Pucetta che ci racconta com’è andato il derby PucettaAngizia Luco. Entrambe le formazioni sono ad un passo dai propri rispettivi obiettivi ed è stata partita vera, che ha lasciato anche una vena polemica soprattutto dal lato biancoazzurro. Di seguito il racconto della gara.

“Il Pucetta gioca una partita tosta contro l’ASD Angizia Luco, cercando la vittoria per poter raggiungere al più presto la salvezza aritmetica, ma troppa imprecisione hanno portato i ragazzi gialloblù a non trovare la via del gol, correndo anche un brivido nel finale.

Al via il Pucetta si presenta con la formazione tipo, ad eccezion fatta per l’assenza di Tavani squalificato. L’Angizia Luco dal canto suo deve rinunciare a Ranieri e Shero.

Parte con il piglio giusto la formazione casalinga, con Barrow che costringe Venditti al fallo e a prendersi il primo giallo della gara già all’8′. Diffidato, Venditti salterà il turno infrasettimanale, squalifica indolore visto che poi Venditti uscirà per infortunio. Al 12′ si fa vedere la formazione angiziana con Margagliotti che approfitta dello spazio liberatogli erroneamente da Di Silvio, mette al centro un pallone insidioso sul secondo palo, ma Di Girolamo con il suo piattone non inquadra la porta. Al 16′ Liberati va al tiro dalla lunga distanza, c’è la potenza, ma manca la mira. Al 19′ l’azione più bella della gara che è di marca Pucetta: Incerto dalla trequarti sinistra del campo, sventaglia sull’out di destra dove trova Mattei che arriva sulla linea di fondo, punta l’uomo e crossa al centro per Barrow il quale, spalle alla porta, riesce a girarsi, ma non riesce ad imprimere forza al pallone. Al 26′ primo episodio contestato dagli ospiti con Briciu lanciato a rete che a ridosso dell’area scivola a terra e fa cadere Bisegna, bene fa l’arbitro Mattia De Gregorio della sezione di Chieti a non fischiare nulla. Al 28′ viene ammonito Cinquegrana e anche lui dovrà saltare il turno infrasettimanale perché diffidato. Lo stesso Cinquegrana poco dopo cerca gloria dai 20 metri, ma la sfera sorvola la traversa. Al 43′ l’occasione più importante per l’Angizia nella prima frazione capita sui piedi di Briciu, che va al tiro da schema su calcio di punizione, ma la palla esce di poco oltre l’incrocio dei pali.

Nella ripresa Silvestri, subentrato ad Idrofano, fa partire a sorpresa un sinistro dai 25 metri che per poco non sorprende D’Innocenzo con il pallone che termina alla sinistra del palo. Al 68′ Sabatini sfonda sulla sinistra e va al tiro, ma prima viene ribattuto da un difensore e poi sul secondo tentativo la palla esce di poco sopra la traversa. Al 70′ Briciu, il più propositivo tra gli ospiti, va alla conclusione, ma il tiro viene deviato in angolo. Al 76′ Briciu, ancora lui, si ripete con un tiro dopo esserci accentrato, ma Colella sventa con una bella parata (la prima della gara) la minaccia luchese. All’83’ Moro non sfrutta un clamorosa occasione: colpisce male di testa a pochi passi dalla linea di porta, il pallone si impenna e finisce preda della difesa locale. All’86’ è Barrow a provarci, dopo una sgroppata in contropiede su lancio di Incerto, ma la sua conclusione è troppo al lato. Un minuto dopo è Mauti a cercare la conclusione, ma il suo tiro è troppo alto. Infine al 91′ l’episodio contestato dall’Angizia: retropassaggio di Paolini per Colella, il quale si allunga troppo il pallone e rimedia entrando in scivolata sul pallone finito tra i piedi di Alberto Di Girolamo. Intervento pulito degno del miglior Pietro Vierchowod e l’occasione sfuma.

Finisce qui la gara con un’inspiegabile coda polemica degli ospiti. La partita è stata brutta sotto il profilo dello spettacolo, ma è stato anche un derby degno di questo nome, che ha portato entrambe le formazioni, ad un passo dai propri obiettivi stagionali, a cercare di chiudere ogni discorso relativo al proprio campionato nella giornata di domenica. Ciò non è stato possibile, ma domani ci sarà la partita del turno infrasettimanale che potrebbe consentire all’Angizia di volare in Eccellenza e al Pucetta di festeggiare la meritata salvezza.

Tabellino Pucetta – Angizia Luco: 0-0
Pucetta: Colella, Di Silvio, Paolini, Idrofano (4′ st Silvestri), Castellani, Bisegna G. (38′ st Padovani), Sabatini, Liberati, Mattei (25′ st Tarola G.), Incerto, Barrow.
A disp.: Dell’Unto, Pataccoli, Tarola M., Di Marco, Kande, Nazzicone.
All.: Corrado Giannini.


Angizia Luco: D’Innocenzo, Ciocci, Maceroni, Mauti, Venditti (16′ pt Briciu), Ciaprini, Di Girolamo D. (28′ st Di Girolamo A.), Zangari, Moro, Margagliotti, Cinquegrana (10′ st Paris).
A disp.: Biancone, Di Giamberardino, D’Aurelio, Giommo, Osman.
All.: Gianluca Giordani.


Arbitro: De Gregorio di Chieti.
Note: Ammoniti: Venditti, Cinquegrana.
Spettatori: 300 circa

Ufficio Stampa – ASD Pucetta

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24