Rientrato l’allarme acqua nel teramano, è potabile


L’Arta ha comunicato i risultati delle analisi fatte su sei campioni di acqua prelevati ed ha spiegato che “in base alle analisi effettuate i campioni in esame sono conformi alla normativa vigente”. All’incontro erano presenti Luciano D’Alfonso, presidente Regione Abruzzo ed il prefetto di Teramo. Per tal ragione la Asl ha comunicato che “si revoca la disposizione e l’acqua può essere destinata ad uso potabile. Continuerà il monitoraggio con esecuzione dei prelievi in rete ed alle opere di captazione”.

Questa la nota diffusa dalla prefettura ieri, quando è scattato l’allarme: “A seguito dei prelievi effettuati stamane al Traforo del Gran Sasso l’Arta Abruzzo, Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente, ha giudicato l’acqua in uscita non conforme, pertanto il Sian dell’Asl di Teramo, Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, ha disposto l’uso per soli fini igienici. Sino a nuova disposizione è vietato l’uso potabile”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24